Orzibasket, intervista al presidente Zanotti

Il presidente dell’Orzibasket torna a parlare dei progetti futuri della società mettendo i lavori per la nuova casa della squadra al centro del progetto per ripartire: “Non siamo messi male, ma finché non vedo gli operai al lavoro non mi sbilancio, avere il nuovo palazzetto e tornare a giocare nel nostro paese è la priorità.

Nella stagione appena conclusa giocare a Brescia ci ha penalizzato: dobbiamo far riaffezzionare il nostro pubblico dopo la scorsa annata. Però, visto che quasi certamente il palazzo non sarà pronto per l’inizio della stagione, stiamo iniziando a guardarci attorno per trovare un impianto vicino e adatto ad ospitare le prime partite del campionato.

Una cosa è certa: la mia intenzione è quella di ripartire dalla serie B con un progetto per riportare questa società in A2 a Orzinuovi.

Non vorrei farlo però con l’ansia di dover risalire subito, ma con la tranquillità di poterci riuscire, magari nel giro di due anni.” Il presidente Zanotti ritorna sulla stagione che ha portato Orzinuovi in Serie B e parla dei nomi da cui ripartire per dare nuova vita allo staff tecnico orceano: “Questa è stata la mia prima retrocessione da quando sono numero uno ed è stata una batosta, ma credo che tutti noi abbiamo imparato tanto dagli errori commessi: siamo certi d’essere pronti per provare a tornare in A2.

Condividendo questa voglia, la dirigenza è tutta riconfermata, mentre cambieremo lo staff.

Vogliamo dare un’impronta nuova e vogliamo una squadra che lotti e che faccia divertire. Sui potenziali nomi posso confessare che Meneguzzo è un nome interessante, ma ha ancora un contratto con Lecco e questo complica le cose.

Altri allenatori che piacciono sono certamente Cesare Ciocca e Stefano Salieri, che ha fatto una bella stagione a Crema e ora è ai playoff di B. Per ora, comunque, stiamo facendo delle consultazioni e vogliamo parlare con tutti per poter scegliere il profilo giusto.”

Interpellato sui nomi che andranno a comporre il nuovo roster orceano, il presidente non si sbilancia e ribadisce che prima di tutto è necessario delineare il nuovo staff tecnico: “Sulla rosa non abbiamo fatto ancora nessuna valutazione, perché dobbiamo scegliere l’allenatore, dopidichè partiremo col mercato. Certo è che rinfrescheremo la squadra e saremo competitivi”, conclude il presidente dell’Orzibasket.

 

Fonte: Ufficio Stampa Orzibasket

Commenta
(Visited 77 times, 1 visits today)

About The Author