Ostia Warriors, Emiliano Troiani: "Sensibilizzare il pubblico con il basket è sempre lodevole"

La squadra di pallacanestro Ostia Warriors è una nuova realtà nel mondo dello sport e della solidarietà italiana. Nata a giugno 2019 e composta da giocatori professionisti e semi-professionisti del basket, provenienti da diverse squadre italiane ma tutti originari di Ostia (Roma), si adopera per eventi di solidarietà a favore di cause sociali. Il loro debutto a luglio 2019 ad Ostia e le loro successive campagne ed eventi per la raccolta fondi a sostegno di varie iniziative ed associazioni, hanno ottenuto grandi apprezzamenti negli ambienti dello sport e solidarietà, temi per cui si prodigano.

Con questa rubrica vogliamo entrare un po’ di più nel mondo di questa nuova realtà sportiva e sociale che ha tanto da dire e da fare, intervistando le varie individualità che la compongono. Per l’undicesima puntata, il nostro ospite è Emiliano Troiani, ala piccola classe 1995, nell’ultima stagione in forza alle Stelle Marine Ostia, in Serie C Silver Lazio.

Emiliano, perché hai accettato di aderire al progetto Ostia Warriors, di cui fai parte dagli inizi?

Ostia Warriors è un progetto che nasce con nobili intenzioni e che può fare grandi cose coniugando sport e sociale. Oltre al piacere di giocare con dei ragazzi fantastici e molto forti, credo che l’iniziativa di sensibilizzare il pubblico attraverso il basket (sport che ritengo il più bello del mondo) sia sempre lodevole, e soprattutto valorizzi molto Ostia e i suoi atleti“.

Quale valore aggiunto senti di portare al progetto OW?

Sinceramente, non mi piace molto parlare di me stesso, ma penso che la mia semplicità e l’amore per la pallacanestro siano ciò che riesco a trasmettere di più“.

Parlaci della tua ultima stagione nelle Stelle Marine.

È stata un’annata particolare. Sono tornato a giocare dopo quasi un anno di stop senza troppe pretese. Ero stato fermo per una stagione per un infortunio ad una mano. Ritornato in campo, ho trovato un bel gruppo di persone, prima ancora di una squadra fantastica. Le cose per noi stavano andando a meraviglia in campionato, visto che avevamo trovato i giusti meccanismi. Peccato per lo stop forzato, avremmo potuto fare grandi cose e giocarcela con chiunque fino alla fine“.

Quindi, secondo te, avreste avuto delle buone chance di vincere il campionato?

Non avendo affrontato le squadre dell’altro girone e non conoscendole molto non saprei dirti. Ma di sicuro avremmo venduto cara la pelle contro chiunque“.

Quali sono le aspettative per la prossima stagione?

Al momento non saprei dare una risposta. Con questa pandemia si vive un po’ alla giornata. Poi, ho avuto l’ennesimo infortunio sempre alla stessa mano, ma sto facendo terapia, mi sto allenando e sarò in campo. Spero di poter affrontare il campionato con la stessa grinta e voglia di vincere della passata stagione“.

Si ringrazia per la disponibilità Emiliano Troiani e la società Stelle Marine Ostia. Foto a cura di Rossella De Maria, Team Manager & Founder degli Ostia Warriors.

Commenta
(Visited 56 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.