La Cestistica Ostuni programma la prossima stagione con un appello di coinvolgimento alla Città

Tutte le società della Serie C Gold Puglia sono a lavoro per programmare la prossima stagione, ed anche la società della Città Bianca la Cestistica Ostuni è a lavoro per programmare la prossima stagione dopo l’amarezza della eliminazione in semifinale play off contro Monopoli della trascorsa stagione agonistica, finalista contro Ruvo.

Il patron della Cestistica, l’Avvocato Domenico Tanzarella dopo l’iscrizione al prossimo campionato 2019-20 rilascia alcune dichiarazioni all’inizio della nuova stagione agonistica che vedrà la società gialloblù ai nastri di partenza:

“Siamo in piena bagarre per l’organizzazione delle squadre che saranno le protagoniste della prossima stagione agonistica. Lo scorso campionato la Cestistica Ostuni è giunta sulla soglia di una possibile promozione perdendo in semifinale contro Monopoli che successivamente ha perso la finale contro Ruvo, considerazione di fondo che durante la stagione regolare avevamo vinto sia in casa che fuori con Ruvo e Monopoli, e quindi forse è stata una occasione persa o forse non eravamo nelle migliori condizioni quando abbiamo affrontato il Monopoli oppure non abbiamo giocato le migliori gare nelle sfide in trasferta contro Monopoli. Siamo partiti un po’ in ritardo per motivi elettorali di cui il sottoscritto ed altri dirigenti eravamo impegnati. Ora ci rituffiamo in questa avventura che da decenni ormai caratterizza il nostro impegno e la nostra passione che probabilmente ci sono pochi paragoni di altre società come il nostro. Nell’esordio di questa nuova stagione permettetemi di fare un appello alla città, se si ha a cuore le sorti di questa società ed interesse e amore verso il basket perché lo sport è anche un volano per l’emancipazione e per la creazione di una grande passione comune e solidarietà che si manifesta verso lo sport per il raggiungimento di obiettivi, di partecipare attivamente e contribuire con impegno al raggiungimento di importanti traguardi. Un riferimento è quello che accade a Brindisi che attraverso la pallacanestro ha trovato un modo di realizzazione di un concetto di città del sud che emerge in un settore non facile da emergere. Io da solo non posso economicamente continuare a sostenere le problematiche di carattere finanziario, strutturale e sportivo di una società gloriosa come la pallacanestro a Ostuni che ha trovato la gloria negli anni passati, trovando anche

momenti di difficoltà ma anche la forza di risorgere con la passione che caratterizza la nostra città. Ostuni è apprezzata ed è famosa in tutta Italia dove i giocatori sia italiani che stranieri facilmente vogliono venire a giocare, sia per la capacità di accoglienza degli ostunesi ma anche per le ambizioni societarie; però senza il sostegno di una classe imprenditoriale che ogni tanto deve cercare di trovare le sinergie per sostenere le ambizioni anche delle società sportive che sono veicolo di conoscenza, pubblicità ed educazione alla convivenza civile e alla capacità di costruire qualcosa insieme. In questi giorni siamo ripartiti con questo nuovo progetto con la riconferma del Coach Coco Romano che ha lavorato tanti anni con noi e di cui abbiamo riaffidato le sorti della nostra società. Ora stiamo iniziando a mettere insieme il roster in parte riconfermato ed in parte rinnovato, ci auguriamo di poter concludere velocemente questo lavoro per essere pronti all’inizio della preparazione. Tra i riconfermati dovremmo avere il play Luca Calabretta che molto bene ha fatto nella fase finale della stagione; Domenico Latella, croce e delizia della nostra città; sono stati già individuati i due stranieri, uno dovrebbe essere un pivot di grande rilievo e grande efficacia Edvinas Alunderis che lo scorso anno giocava a Napoli in Serie C Gold dove ha vinto il campionato, mentre il secondo straniero Mantas Kadzevicius che dovrebbe rimanere con noi dopo il bel campionato disputato lo scorso anno se pur fra i suoi vari infortuni. Sono tutte anticipazioni per gli sportivi e la città per dimostrare che, il nostro impegno non manca e la volontà di fare bene c’è cercando di arrivare sino in fondo per ottenere il massimo risultato possibile e realizzabile”.

Queste le parole del patron Avvocato Domenico Tanzarella rappresentante della società della Città Bianca ad inizio della nuova stagione che richiama anche un impegno da parte della città a sostenere la Cestistica e se possibile partecipare attivamente in società per riportare il nome di Ostuni in alto ed il basket ostunese nelle categorie nazionali ove la Vecchia Assi Basket ha militato. Le trattative per completare il roster sono in atto, sicuramente anche quest’anno come già detto dal patron non mancherà l’impegno dell’attuale società.

Comunicato a cura di Domenico Moro.

Commenta
(Visited 63 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.