Ostuni in trasferta a Nardò: torna Malamov

OSTUNI A NARDO’, TORNA MALAMOV

In Salento trasferta ostica. Tesserato Matteo Morena

 

Dopo quattro sconfitte consecutive, arriva un altro impegno proibitivo per la Cestistica Ostuni, che a Nardò contro l’Andrea Pasca è obbligata a cercare i due punti per non perdere definitivamente contatto con il gruppo di testa. Con il terzo posto a otto punti e il quarto posto a sei, i ragazzi di coach Beppe Vozza devono cercare di fare bottino pieno nelle prossime due partite, due scontri diretti: dopo Nardò infatti, a Ostuni (con ogni probabilità sul parquet del PalaCeleste) arriverà l’Udas Cerignola, attualmente due punti sopra i gialloblù, che si è rinforzata in settimana con l’arrivo di un fuoriclasse come Ariel Svoboda.

I salentini, allenati da coach Gianluca Quarta, devono fare i conti da inizio campionato con l’assenza di Stefano Provenzano, autentico crack per la categoria, ancora fermo per infortunio. Ma può contare su un altro pezzo da 90 come lo slavo Goran Bjelic, 21.2 punti a partita finora, lo scorso anno avversario della Cestistica nella finale di playoff (in maglia San Severo). Al suo fianco nel ruolo di ala il confermato Antonio Chirico (ex Ceglie e Monteroni in DNB).

Nel ruolo di playmaker, il 35enne Michele Colella, anch’egli confermato dopo la buona annata dell’anno scorso: sugli esterni Giuseppe Ferilli, tornato in granata dopo i primi mesi della stagione a Bernalda, e Alessandro Manca, classe ’85, oltre 8 punti a partita con 5.5 rimbalzi. Un quintetto di assoluto livello, capace, anche senza Provenzano, di espugnare campi difficili come quello di Cerignola, e assolutamente ostico tra le mura amiche. Dalla panchina, il capitano Daniele Dell’Anna, il giovanissimo (scuola Enel) Filippo Laudisa, Fabrizio Durante, Michele Dell’Anna e Davide Ferilli.

Quella della Nuova Pallacanestro Nardò è una storia molto particolare: in Serie D fino a tre stagioni fa, dopo aver festeggiato la promozione in C Regionale dovette fare i conti con un gravissimo lutto, la morte di uno dei suoi giocatori, Andrea Pasca, in un incidente stradale, nel luglio del 2012. In suo onore, la società decise il cambio di denominazione, in “Andrea Pasca Nardò” appunto, e conquistò l’estate successiva un’altra promozione, stavolta in DNC, in cui lo scorso anno ha giocato da protagonista, anche grazie alle prestazioni del nostro Andrea Malamov, che tornerà a disposizione dell’allenatore per questa importantissima trasferta.

Nel frattempo la Cestistica Ostuni ha tesserato Matteo Morena, giovanissimo lungo under (classe ’97) nonché figlio di capitan Mimmo, che farà il suo esordio nei dieci proprio nella trasferta in terra salentina. Gli arbitri saranno Claudio Campanella di Santeramo e Angelo Racanelli di Matera: con entrambi un precedente in questa stagione, vittorioso col primo (in casa contro Pozzuoli), meno felice col secondo (sempre in casa contro San Severo). Palla a due alle 18.

Ufficio stampa e comunicazione – CESTISTICA OSTUNI

Commenta
(Visited 11 times, 1 visits today)

About The Author