Ottimo test per Bottegone contro Pistoia

GIORGIO TESI GROUP PISTOIA – VALENTINA’S BOTTEGONE 82-66

PISTOIA: Antonutti 9, Filloy 9, Severini 2, Mastellari 5, Lombardi ne, Moore 10, Kirk 13, Thornton 17, Blackshear 10, Knowles 7, Di Pizzo, Salvi, Marchini, Galli. All.: Esposito

BOTTEGONE: Biagi, Giannini 6, Rossi 5, Toppo 5, Marconato 3, Bongi 5, Banchelli, Maspero 13, Taflaj 8, Vannacci, Divac, Cernivani 3, Laudoni 18. All.: Valerio

ARBITRI: Panelli e Papini

PARZIALI: 19-20, 42-39, 64-48

Ottima prestazione della Valentina’s Camicette Bottegone che nel primo test pre-campionato contro la Giorgio Tesi Group Pistoia, formazione di Serie A, tiene ampiamente botta vincendo anche il primo quarto per 20-19 e tenendo testa ad una squadra della massima serie per oltre 20’.

L’unico assente per la truppa di Valerio è Divac ma per i singoli la prestazione è molto positiva per Stefano Laudoni, autore di 18 punti più 4 rimbalzi, che ha tenuto botta per un numero di minuti molto ampio. Qualche difficoltà in più sotto le plance per la Valentina’s che ha dovuto fronteggiare i lunghi di Pistoia, in particolar modo Kirk, Thornton ed Antonutti. Nel primo quarto Bottegone ha chiuso avanti con i canestri di un positivo Taflaj, sostenuto proprio sulla sirena dal sorpasso timbrato Lorenzo Maspero.

Nel secondo periodo, una delle poche fiammate di Lele Rossi tiene le due squadre a contatto, Laudoni sigla il pareggio sul 33-33 poi Pistoia allunga. Il terzo quarto è sicuramente il peggiore con la Tesi Group che scappa via chiudendo il periodo sul 22-9.

Ci vuole qualche altro lampo di Maspero per far volare di nuovo via avanti la Valentina’s nell’ultimo quarto (7-14), segno che anche la preparazione atletica ed i carichi di lavoro sono ben recepiti dalla squadra, ed il divario torna sotto i 10 punti (69-60 al 35’) ma poi Pistoia ritorna in partita e chiude sul 82-66 con l’ultimo quarto che ha come finale 18-18 grazie al canestro quasi sulla sirena di Lele Rossi.

«Le impressioni sono positive – dice il coach della Valentina’s, Giuseppe Valerio – avevo chiesto ai ragazzi di mettere in pratica qualcosa soprattutto sugli aiuti difensivi e le palle in post basso, senza facendosi intimidire anche sotto le plance. Abbiamo tenuto botta fisicamente contro una squadra di due categorie più in alto di noi e quindi non posso che essere soddisfatto. Brevemente, sui singoli: Maspero è andato molto bene perché è giovanissimo, alla sua prima partita “senior” e nonostante non sia troppo corpulento è molto atletico. Laudoni in campo aperto è un treno e ci vuole lo sforzo del gruppo “storico” per inserire al meglio i volti nuovi».

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author