Paddy Power Geas in trasferta contro Carugate

Domenica, ore 18, le rossonere finalmente al completo.

Altra trasferta per il Paddy Power Geas, che dopo la vittoria di Broni
proverà a strappare i due punti anche al campo di Carugate. Salvo
intoppi dell’ultima ora, domenica (palla a due alle 18) coach Zanotti avrà
per la prima volta in stagione l’intero roster a propria disposizione per
una sfida che la classifica vedrebbe come semplice ma che in realtà
nasconde molte insidie. Carugate è al momento penultima in una
classifica che potrebbe essere stravolta, più nella composizione che nel
suo ordine, dalla notizia del possibile ritiro delle due squadre sarde del
girone (Mercede Alghero e San Salvatore), che insieme a Cus Cagliari
(A1), Astro Cagliari e Virtus Cagliari (A2 girone B) lamentano il mancato
appoggio della Regione Sardegna e rischiano di dover cessare la propria
attività. Tornando alla sfida con Carugate, la squadra di coach Cesari ha
certamente raccolto fino ad ora meno punti di quello che il talento della
squadra farebbe pensare: per questo la partita di domenica è da non
sottovalutare, nonostante gli 8 punti che al momento separano le due
squadre.
In una stagione tormentata da problemi fisici occorsi a numerose sue
giocatrici, coach Cinzia Zanotti potrebbe per la prima volta avere tutte le
sue effettive a disposizione: Gambarini ha dato buoni segnali contro
Broni, Mazzoleni ha recuperato a pieno così come Kacerik e Barberis,
ormai sulla via del totale recupero della piena forma. Se non ci saranno
imprevisti dell’ultimo minuto, l’allenatrice rossonera potrà schierare la
squadra al completo, sfruttando finalmente a pieno tutte le armi nel suo
arsenale. Il Geas 2014/15 si è dimostrato infatti una squadra completa e
al top in quasi tutte le statistiche del gioco: nel girone A, le rossonere
hanno il 2° miglior attacco (dietro solo a Torino) e la miglior difesa.
Inoltre, allargando il discorso a tutti i gironi di A2, le rossonere hanno la
2° miglior percentuale di squadra nel tiro da 2 (dietro per pochissimo a
Crema), sono 4° per rimbalzi catturati (42 a partita) e 3° per assist di
squadra (11.1).
“Nelle ultime partite – commenta coach Zanotti – abbiamo offerto buone
prestazioni, anche se spesso siamo state condizionate da una forma non
ottimale a causa di alcuni infortuni e dal rallentamento negli allenamenti
che questi ultimi hanno causato. È normale per una squadra non essere
sempre al top, ma il fatto di aver comunque raccolto molti punti ci rende
molto fieri di questo gruppo. Facendo due calcoli, non ci mancano molte
vittorie per essere certi del passaggio del turno e della qualificazione
matematica nei primi quattro posti, quindi il nostro obiettivo è prenderci
subito questi punti e mettere al sicuro il proseguo della stagione.
Domenica, contro Carugate, non sarà certamente facile perché le nostre
avversarie hanno una buona squadra che fino ad ora non ha raccolto
quanto merita. Due sole vittorie per una squadra che schiera giocatrici
come Stabile, Frantini e De Gianni sono davvero pochi e sappiamo che
prima o poi cominceranno a raccogliere i frutti del loro lavoro e del loro
potenziale. Dobbiamo scendere in campo concentrate e con
l’atteggiamento giusto per mettere subito in chiaro le cose e cercare di
portare a casa due punti da una trasferta insidiosa”.
Carugate è reduce dalla sconfitta di misura (68-71) in casa del Sanga,
che era stata preceduta dal largo successo su Alghero (70-49). Il
rendimento altalenante di Michela Frantini, grande ex geassina, e
compagne non riflette certo il potenziale della squadra. Le statistiche
individuali parlano infatti di ben 3 giocatrici in doppia cifra di media, con
Giunzioni miglior marcatrice con 14.1 punti di media a partita. Seguono
Frantini (11.6 di media) e Stabile (10.1). Importante anche il contributo
di De Gianni, lunga completa in grado di segnare 6.4 punti e 8.3
rimbalzi.
Jacopo Cattaneo
Ufficio Stampa Paddy Power Gea

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author