Paffoni Fulgor, vittoria nello scrimmage con gli svizzeri del Sam Massagno

Una Paffoni che è piaciuta e che ha convinto quella che si è presentata sul campo del PalaBagnella di Omegna e che ha superato Sam Massagno 91-59. Dopo la trasferta vittoriosa contro Oleggio di poche ore prima, la Fulgor è tornata in campo senza risparmiarsi e proponendo un gioco corale dalle basi già molto solide. Dopo un primo tempo equilibrato ma sempre condotto dai padroni di casa, la Paffoni fugge nel terzo quarto, mostrando spirito difensivo ed il piacere di passarsi la palla. Proprio di questo ha parlato coach Magro al termine della gara, dicendo che contro una squadra al completo e preparata come Sam Massagno ed in generale in queste due giornate di partite, Omegna ha dimostrato grande attitudine al lavoro e di collaudarlo in campo, distribuendo punti e responsabilità. A questo punto del precampionato l’allenatore toscano è soddisfatto del lavoro svolto, aspettando di inserire Tyler Smith in un sistema dove tutti (dai giocatori allo staff tecnico) lavorano con molta dedizione.

Paffoni Omegna- Sam Massagno 91-59 (22-16, 47-35, 71-46)

Omegna: Zanelli 14, Moore 20, Casella 11, Vildera 9, Galmarini 12, Terenzi 8, Gurini 11, Banach, Maslinko 2, Iannuzzi 4. Coach: Magro.

Sam Massagno: Ishiodu 2, Magnani 8, Appavou, Day 6, Gruninger, Kraljevic 1, Martino, Bracelli 4, Pape 16, Varidel 11, Andjelkovic 2. Coach: Gubitosa.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author