Palamangano in festa: la Givova Scafati supera Siena

Si è conclusa con la standing ovation del pubblico del PalaMangano la prima uscita casalinga stagionale della Givova Scafati nel girone ovest del campionato di serie A2. Il team gialloblù ha meritato le manifestazioni di affetto dei propri sostenitori, con una gara gagliarda e vibrante e con una vittoria di prestigio. E’ stata infatti piegata la resistenza della pluriscudettata Mens Sana Siena, che ha lottato strenuamente per conquistare la vittoria, ma alla fine ha dovuto issare bandiera bianca (81-77 il finale).

L’agonismo, l’aggressività e la voglia di imporsi caratterizzava le prime fasi del match, nel quale il gioco in contropiede e in transizione di entrambi i quintetti lo rendevano veloce e dinamico. A metà frazione, Diliegro e Roberts provavano a fare la voce grossa, ma i locali (guidati da Mayo) riuscivano a tenere a debita distanza l’avversario (16-19).

La Mens Sana riusciva a guidare le ostilità anche all’inizio del secondo periodo, prima di subire il ritorno dei locali, guidati dai due atleti di colore (Simmons e Mayo) e dalla precisione al tiro di Loschi, che consentiva loro di andare al riposo avanti di misura 35-34.

La sfrontatezza dei viaggianti si sostanziava nelle ottime prove di Ranuzzi e Udom, che cercavano di rimette il naso avanti (54-58 a 1’40’’), ma il solito asse play – pivot statunitense permetteva ai padroni di casa di riportarsi avanti (60-58).

Con grande aggressività e in scia con le ottime cose fatte vedere negli ultimi minuti del terzo quarto, la truppa di casa pigiava il piede sull’acceleratore (bene Crow) e, minuto dopo minuto, costruiva un vantaggio importante, tale da legittimare il successo con anticipo rispetto alla sirena finale (79-69 a 2’30’’), dilapidato però nelle ultime battute di gioco, nelle quali i viaggianti rosicchiavano qualche punto, pur ristando costretti alla resa (81-77).

Dichiarazione di coach Giovanni Perdichizzi, a fine gara: «Sapevamo della durezza di questa partita, perché giocavamo contro una squadra molto fisica, giovane, ma con alcuni atleti di esperienza, che nei momenti importanti hanno preso la squadra per mano e l’hanno guidata. Per vincere sapevamo di doverli limitare al rimbalzo offensivo e ci siamo riusciti a fasi alterne, ma poi abbiamo deciso la sfida quando, nell’ultimo quarto, abbiamo trovato un assetto difensivo buono, recuperando alcuni importanti possessi nel momento decisivo, andando a canestro in contropiede e così trovando con continuità quel ritmo, che, nella prima parte di gara, avevamo avuto solo a singhiozzo. Abbiamo giocato di squadra, ripartendo tiri e responsabilità, abbiamo trovato vantaggio nei blocchi in uscita e con Simmons in particolare. Tutti hanno contribuito, compresi i più giovani, come Matrone e Melillo, che sono stati preziosi negli allenamenti e ci hanno permesso di trovare questa vittoria prestigiosa, che ci dà grande fiducia. Sono contento della presenza massiccia dei tifosi, il cui calore è affetto si è avvertito: spero che gare come questa avvicinino sempre più persone alla squadra, per ritrovare nel PalaMangano quel fortino inespugnabile contro il quale tante volte nella mia carriera ho sbattuto la faccia».

La partita sarà trasmessa alla gara in differita su TV Oggi (tasto 71 del digitale terrestre) martedì alle ore 21:00 e, in replica, mercoledì alle ore 15:25.
GIVOVA SCAFATI 81
MENS SANA 1871 SIENA 77

GIVOVA SCAFATI: Portannese 5, Crow 12, Spizzichini 2, Rezzano 3, Melillo n. e., Baldassarre 4, Mayo 19, Simmons 27, Matrone, Loschi 9. ALLENATORE: Perdichizzi Giovanni.

MENS SANA 1871 SIENA: Cacace 2, Diliegro 14, Borsato 8, Ranuzzi 11, Marini, Bucarelli 5, Udom 11, Roberts 14, Bryant 10, Cucci 2. ALLENATORE: Ramagli Alessandro.

ARBITRI: Bartoli Enrico di Trieste, Maffei Luca di Preganziol (Tv) e Gasparri Michele di Pesaro.

NOTE: Parziali: 16-19; 19-15; 25-24; 21-19. Tiri totali: Scafati 29/58 (50%); Siena 30/70 (43%). Tiri da due: Scafati 19/38 (50%); Siena 23/47 (49%). Tiri da tre: Scafati 10/20 (50%); Siena 7/23 (30%). Tiri liberi: Scafati 13/19 (68%); Siena 10/13 (77%). Falli: Scafati 16; Siena 20. Usciti per cinque falli: Udom. Espulsi: nessuno. Rimbalzi: Scafati 37 (26 dif.; 11 off.); Siena 37 (22 dif.; 15 off.). Palle recuperate: Scafati 10; Siena 8. Palle perse: Scafati 8; Siena 11. Assist: Scafati 22; Siena 14. Stoppate: Scafati 0; Siena 0. Spettatori: 2.000 circa.

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author