Palestrina beffata, Cassino vince 106-100

BPC VIRTUS CASSINO: Banach 2, Di Poce ne, Pasquinelli, Panzini 13, Petrucci 15, Del Testa 21, De Ninno, Bagnoli 10, Guglielmo ne, Cena 15, Carrizo 30. All. Vettese
CITYSIGHTSEEING PALESTRINA: Gatti 7, Fiorucci, F.Rossi ne, G.Rossi 34, Barsanti 18, Duranti 3, Galuppi, Bolozan ne, Paesano 13, Molinari 2, Gobbato 2, Visnjic 21. All. Lulli
Parziali: 26-31, 56-56, 77-76

Cassino all’assalto di Palestrina tentando aggancio e ribaltamento differenza canestri. Ma questa sera l’approccio di Palestrina è convinto e il vantaggio di Cena dura poco. C’è anche Duranti nel break che vale il primo allungo, i prenestini fanno tutto come da schemi impartiti da Lulli ed arrivano a canestro con belle giocate, potendo sempre contare su Barsanti e Rossi letali dall’arco. Cassino è sempre lì, perché l’attacco rossoblu non è da meno, ma la schiacciata di Paesano lancia emotivamente gli ospiti, supportati da un Rossi che fa pentole e coperchi. Quando Visnjic si alza da otto metri il divario tocca la doppia cifra, ma il primo quarto di Palestrina si ferma a quota 31: cambi forzati per la panchina prenestina, ma Molinari incappa in una serata ricca di falli che lo estromettono dalla contesa. Negli ultimi assalti Cassino dimezza lo svantaggio, con rimonta certificata in avvio di secondo quarto, il break è pesante ma Rossi passo dopo passo arriva a 23 punti personali che attesteranno il suo primo tempo da urlo. Suo il sorpasso del 39-41 ma altri sei punti rilanciano i ciociari, ed allora arriva la sequenza impressionante di realizzazioni del nr.8 arancio verde a trascinare i suoi fino al 52-56. Manca ancora del tempo e la parità viene ristabilita all’ultimo secondo, su azione confusa in cui viene ravvisata spinta su Duranti bensì il tocco a rimbalzo su Carrizo: 2/2 e 56 pari.
Punteggio altissimo, ne beneficia lo spettacolo, Del Testa ricomincia a colpire dalla distanza e insieme al solito Carrizo il distacco arriva a +5. Di nuovo l’immenso Rossi e le due triple ricostruiscono l’equilibrio assoluto: 66-66. E’ la fase più spigolosa, Bagnoli sgomita in area, Palestrina ne fa le spese con un tecnico, l’elastico prosegue ma la Bpc cerca di approfittare del nervosismo per incrementare il gap: sul massimo sforzo è 77-70 ma prenestini duri a morire, Barsanti inventa, Visnjic colpisce da fuori e sulle proteste di Vettese un libero di Rossi fa chiudere il terzo quarto sotto di un solo punto.
Emozioni a non finire, Barsanti e Rossi continuano a trovare il fondo della retina ristabilendo a più riprese la parità. Un gioco da 4 punti di Panzini tuttavia fa da spartiacque, con due possessi di distanza che tornano a pendere dalla parte dei locali. Arriva il momento di Gatti che sul 90-87 fa tutto da solo o quasi, due tiri liberi, canestro difficile nel traffico e infine guizzo dall’angolo con la sua alta parabola che si insacca per il 90-94. A meno di 4 minuti dalla fine il timeout di Vettese è necessario e serve a ridare calma ai suoi, Del Testa rinfranca i ciociari da tre e Carrizo nell’azione successiva gioca d’esperienza arrivando al ferro per il contro-sorpasso. Si entra nel vivo, Molinari a metà campo viene sanzionato da antisportivo, Carrizo è ormai il faro indiscusso su cui appoggiarsi e l’argentino fa tutto perfettamente: tiri liberi e jumper in avvicinamento (99-95). Falli che giocano a favore dell’allungo di Cassino con culmine sulla tripla di capitan Del Testa: +9. Palestrina sembra al tappeto ma ancora una volta trova energie e coraggio per provarci, Gobbato e Visnjic finalizzano azioni rapide e sulla rimessa conquistato lo stesso serbo pur facendo 1/2 avvicina la squadra di Lulli. Ci sarebbe una ghiotta opportunità sulla persa in attacco dai rossoblu ma forse Palestrina si fa ingolosire dalla voglia di recuperarla, affrettando un tiro da tre che anche a causa del fallo sul seguente rimbalzo porta gli avversari in lunetta. Carrizo non sbaglia e la differenza canestri è ribaltata, a nulla vale la preghiera di Rossi che non smuove il 106-100 finale.

Commenta
(Visited 65 times, 1 visits today)

About The Author