Palestrina non fa sconti: Patti travolta 122-68

CITYSIGHTSEEING PALESTRINA: Gatti 16, Fiorucci 21, Alessandri 11, G.Rossi 20, Barsanti 19, Duranti 8, Cecconi 12, Mattei 2, Paesano 6, Molinari 7, Gobbato ne. All. Lulli
PLAYA HOTEL PATTI: An.Sidoti 5, Ettaro 8, Al.Sidoti 5, E.Sidoti, S.Sidoti 2, Bolozan 9, Busco 11, Pekovic 5, Mazzullo 11, Pappalardo 12. All. G. Sidoti
Parziali: 32-20, 62-31, 94-50

Palestrina vuole festeggiare la Pasqua da capolista solitaria e attende una Patti indebolita dal mercato. Quintetto classico per Lulli o quasi, c'è Fiorucci dall'inizio protagonista di un periodo superlativo. Il giovanissimo ripaga anche oggi con una bella prova, abilissimo a rimbalzo e in campo aperto. Bolozan da ex di serata ci prova e conclude un gioco da tre punti, Palestrina scappa subito ma Patti tiene botta e torna anche a -4 nelle fasi conclusive del quarto, sostenuta da An.Sidoti. Per i locali però non solo Fiorucci in doppia cifra, Barsanti arma in breve tempo la mano dalla distanza e sotto i colpi dei frombolieri della Citysightseeing lo scarto torna ad allargarsi fino al 32-20 sancito proprio da due liberi di Barsanti.
La differenza tecnica si fa evidente nei successivi dieci minuti, Patti produce alcuni air-ball mentre Palestrina si distende con eleganza ed efficacia sul parquet. La transizione offensiva arancio verde taglia a fette le maglie siciliane, esaltando il gioco di G.Rossi e soprattutto dominando nel pitturato. Canestri comodi per Gatti e un impatto più che soddisfacente di Cecconi chiamato a dare riposo a Barsanti (due falli). Sette punti per il "2001" di scuola prenestina, di fronte un attacco ospite asfittico e probabilmente già arreso all'inevitabile sorte odierna. Gatti vuole chiudere in bellezza il primo tempo, turno perfetto dalla linea della carità e "altruista" assist per Cecconi che appoggia il 62-31: Patti doppiata all'intervallo.
Non c'è più storia, si capisce in campo, si capisce in tribuna. Ma le squadre vogliono continuare a divertirsi ed Alessandri piazza due canestri e un bel suggerimento per Duranti che si alza e schiaccia a due mani. Dall'altra parte è Ettaro ad esibirsi in due tiri di pregevole fattura, imitato a breve distanza da Barsanti che in caduta trova il fondo della retina. Il vantaggio si attesta sulle 40 lunghezze, Fiorucci e Cecconi sono il segnale più bello della serata: doppia cifra per loro, e Cecconi pesca una tripla dall'angolo salutata dall'ovazione del pubblico. L'ultimo minuto del terzo quarto va ricordato per la devastante schiacciata di Paesano e la bomba da distanza siderale di G.Rossi, anticipando la sirena e firmando il 94-50.
Non sposta granché la frazione conclusiva, i giocatori vogliono onorare la contesa da ambo le parti. Ne esce un periodo comunque frizzante e interessante, G.Rossi corona la serata toccando quota 20 personali sfoderando la specialità della casa. Top-scorer momentaneo, dopo la sua uscita sale in cattedra nuovamente Fiorucci che gli strappa così lo "scettro" raggiungendo 21 punti: costante crescita per il nr.3. Gatti manda a canestro pure Mattei e per Palestrina tutti e nove gli elementi finiscono a referto. Festa completa, Patti fa il suo con orgoglio e pure per Samuele Sidoti c'è la soddisfazione di bruciare la retina. Pubblico del PalaIaia che applaude vincitori e sconfitti, il punteggio finale recita 122-68 senza ulteriori commenti, la capolista non si distrae e prosegue la corsa preparandosi alle restanti tre fatiche.
Commenta
(Visited 46 times, 1 visits today)

About The Author