Palestrina piega Fondi al PalaIaia

CITYSIGHTSEEING PALESTRINA: G.Rossi 30, Molinari 3, F.Rossi, Pecetta 6, Pierangeli 27, Miglio ne, Brenda 2, Gagliardo 8, Stirpe 15. All. Lulli
OASI DI KUFRA FONDI: Refini 2, Pietrosanto ne, Romano 16, Cappiello 4, Myers 7, Lilliu 28, Biordi 8, Di Marzo 2, Di Manno, Luzza 12. All. Macaro
Parziali: 23-15, 45-45, 67-65

Per la prima di ritorno emergenza su emergenza in casa Palestrina che deve rinunciare anche a Rischia.
L’inizio di 4-0 conforta però Lulli, mentre Fondi getta alle ortiche tre possessi facendo spendere il timeout a Macaro dopo un minuto e mezzo.
Palestrina in apparente controllo, Pierangeli prosegue sulla scia di Empoli e con la sua tripla raggiunge i 9 personali. Nove come il massimo vantaggio dei locali ma in poco tempo Fondi che aveva avuto solo punti di Lilliu trova con Cappiello in transizione il -4. Chiusura di nuovo appannaggio di Palestrina che chiude sul 23-15 grazie anche alla buona vena di Pecetta, premiato allo scadere con il canestro in solitaria. Rossi ritrova la mira da fuori con vantaggio aggiornato a 11 lunghezze, altro break Fondi per fermare la fuga (solito Lilliu 28-20). Cinque punti per parte non cambiano la sostanza, ma arriva anche il timeout per Lulli a 6’40” dall’intervallo. Fase con molti falli, dalla lunetta gli ospiti accorciano ulteriormente ma Palestrina sembra giocare con l’elastico e in un amen torna a +13: bene Pecetta, reattivo Brenda e chirurgico Rossi. Fondi si aggrappa all’esperienza di Lilliu e Romano, la bomba del capitano riporta i suoi sul 44-34. Biordi scappa due volte alla guardia di Gagliardo operando il -4 ma soprattutto Romano va ad insaccare il 44-43 servito in transizione da Cappiello. Palestrina in affanno, troppe palle perse e c’è tempo solo per l’1/2 di Rossi che non basta perchè Lilliu segna anche all’ultimo affondo portando la gara in parità alla pausa lunga.
Spettacolo nella ripresa, Stirpe da tre, Lilliu pure ma ci aggiunge un libero supplementare, Pierangeli sorpassa e Palestrina mantiene un piccolo vantaggio. Occorre la grinta di Stirpe e Molinari per rompere gli indugi, canestro e fallo per i due esterni, i locali allungano e Fondi, senza i punti di Lilliu, non può tenere il passo. Quando il funambolico nr.12 va a respirare in panchina si carica di responsabilità Luzza e i tirrenici riemergono, caotico ultimo minuto succede di tutto, topica arbitrale sulla stoppata irregolare a Rossi che sarebbe valsa i due punti e dall’altra parte Myers pesca una tripla fondamentale allo scadere.
Squadre stanche ma non Luzza, è lui a tenere in vita i compagni con grande atletismo, Stirpe prova ad affossarli da tre. Pesante il quinto fallo di Luzza, Stirpe ci prende gusto e firma un 2+1 (75-69). Primi punti di Di Marzo con pallone che si arrampica sul ferro, Romano arriva in ritardo su Pierangeli e lo manda in lunetta per tre tiri a cronometro fermo: 78-71. Momento decisivo, qui Palestrina vince di fatto la gara, Fondi non trova più la via del canestro e il passivo si appesantisce (85-71 con tripla di Rossi). A giochi ormai fatti Myers muove il punteggio, buoi ampiamente scappati dalle stalle. Lulli concede la passerella a Federico Rossi e l’applauso del pubblico sia per uno scatenato Pierangeli che per uno stoico ed esausto Gagliardo. Citysightseeing si assicura la posta e supera un’indomita Fondi per 91-79.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author