Palestrina riprende la marcia contro Viterbo

CITYSIGHTSEEING PALESTRINA: Bisconti 4, Rischia 18, Rossi 18, Molinari 6, Pecetta, Pierangeli 7, Brenda, Gagliardo 8, Stirpe, Pozzi 10. All. Lulli
TERRA DI TUSCIA VITERBO: Peroni 11, Cianci 3, Mathlouthi 10, Marsili 16, Giancarli 8, Fallou 6, Georgiev, Rovere 2, Casanova ne, Marcante 6. All. Cardoni
Parziali: 23-22, 37-30, 49-52

Palestrina riabbraccia il PalaIaia dopo il paventato rischio squalifica. Buone notizie con il ritorno di Rossi ma Viterbo resta osso duro.
Il primo quarto si apre nel segno di Viterbo che segna a ripetizione sfruttando gli scarichi e una mano decisamente calda, per i padroni di casa unica gioia con Pozzi da tre ma sul 3-8 siglato da Mathlouthi occorre già il timeout. Pierangeli sbaglia qualcosa e Molinari prende il suo posto, la partita si accende con canestri in continuità, Pozzi concede il bis senza ritmo, il divario si allarga quando Peroni si mette in proprio colpendo dalla distanza e portando gli ospiti sul 10-18. Gap ricucito in un minuto sotto i colpi di Bisconti, Rossi e Molinari che si iscrive alla “gara” nel tiro da fuori. Mathlouthi dalla lunetta per il nuovo vantaggio esterno, Rossi dai 6.75 regala il primo vantaggio ai prenestini ma Marsili sovverte di nuovo l’inerzia. Proprio allo scadere il jumper di un ispirato Pozzi per il 23-22 del primo quarto.
Marcante va fino in fondo e siamo 23-24, Gagliardo conferma l’appassionante alternarsi tra le due squadre che al 12° si bloccano in una fase di stallo. Errori da ambo le parti ma spettacolo ancora piuttosto godibile, rompe il ghiaccio Gagliardo al 14° con un tiro morbido dalla media che costringe la panchina di Viterbo alla sostituzione (27-24). Assist di Marsili per Giancarli che in penetrazione accorcia, ora si segna solo nel pitturato e vanno a vuoto i tentativi da lontano. Marsili ancora tra i protagonisti con un paio di canestri di qualità, ma nel mezzo solo Palestrina coi liberi di Pierangeli e Rischia, con quest’ultimo che a tre secondi dall’intervallo va anche a depositare il 37-30.

Viterbo riparte a tutta con Marsili, un intercetto di Marcante e un piazzato di Peroni, a seguito di un tecnico a Pozzi che chiedeva il fallo. Palestrina si sblocca con Rischia che realizza un gioco da tre punti (40-36), ma l’equilibrio sembra persistere. Infatti Giancarli prima affonda di prepotenza poi si conquista il fallo speso da Bisconti, al 24° l’incertezza è assoluta. Il suo show si completa con la tripla del sorpasso, mentre il digiuno arancio verde si fa preoccupante con Bisconti sotto canestro ben controllato. Entra Gagliardo e Palestrina impatta 44-44 ma sul terzo fallo di Pozzi Rovere va ai liberi per il nuovo vantaggio. +1 di Pierangeli che aveva finora litigato con la retina, il match si infiamma e si va fino alla terza sirena con in testa gli ospiti bravi sotto canestro sia con Fallou che col solito Marsili: 49-52.
Tutto ribaltato e tutto a firma di Rossi (56-52), Viterbo si sostiene con l’agilità di Fallou entrato solo nel secondo tempo ma apparso volitivo.
Timeout Viterbo sul 60-56 dopo la penetrazione di Rischia e il fallo conquistato dallo stesso nr.5, fase caldissima e decisiva, la palla scherza coi ferri da ambo le parti: 63-59. Rossi da ulteriore linfa alla mini-fuga ma c’è un altro gioco nel pitturato degli ospiti che consente a Marsili di siglare il -4. A tre minuti dalla fine mette una tripla di importanza capitale Molinari, il trascinatore dei prenestini inventa anche su rimessa dal fondo consentendo a Rischia di fissare il +9. Il tempo non gioca a favore della Terra di Tuscia che trova solo un 1/2 di Peroni quando il match è ormai in mano ai ragazzi di Lulli. Nell’ultimo minuto solamente un tecnico a giochi fatti per Bisconti e la ciliegina finale di Rossi che porta il punteggio sul 71-62. Bene Viterbo, Palestrina riprende la marcia e si mantiene in scia dell’Eurobasket.

 

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author