Palestrina: Stagione 2014-15: si parte

Stagione 2014-15: si parte.
Per gli amanti del basket e soprattutto per quelli in crisi di astinenza dall’ultimo match disputato dalla prima squadra arancio verde (5 maggio) da domenica si torna a fare sul serio e respirare l’aria di gare che valgono i due punti. Palestrina riparte cinque mesi dopo la delusione in terra marchigiana confermandosi tra le protagoniste della serie B, secondo campionato consecutivo nella serie cadetta e roster che vuole puntare ai playoff sfumati lo scorso anno. Domenica dal sapore particolare per diversi elementi, in primis un veterano dei parquet come Gianluca Lulli che vivrà la sua prima volta da allenatore, proprio qui nella sua cittadina natale. Emozione da “ritorno” invece per un prenestino doc come Simone Rischia e per un vecchio beniamino del pubblico come Pippo Gagliardo, gli sportivi arancio verdi sono pronti a riabbracciarli insieme ai vecchi protagonisti dell’era Longano. La Citysightseeing esordisce in casa, non accadeva dalla stagione 2011-12 in B quando al PalaIaia arrivò il Bernalda, superato dopo due faticosi tempi supplementari. Avversario di turno i Crabs Rimini, la gloriosa società romagnola che ha da poco lasciato la Legadue con un progetto nuovo e basato sul florido vivaio biancorosso, nell’attesa di rinverdire gli antichi fasti di chi ha conosciuto anche la massima serie. Scenderà nel Lazio un team giovane rinforzato dagli arrivi di Cercolani e Perin, due esterni con già qualche esperienza nei campionati nazionali, per il resto tanti volti noti per chi conosceva le giovanili riminesi. L’ala Jacopo Aglio (1995) e nel pitturato i centimetri di Nicolò Marengo (un anno in più), la guardia dominicana Rodriguez del 1997 e i pari età Maiello e Hadzic, il primo napoletano il secondo bosniaco. Il roster lo chiudono altri “under” come il sammarinese Biordi, pivot di oltre due metri, e il play Piastrellini, ma soprattutto il vero e proprio veterano, il capitano Tassinari, che con i suoi 37 anni riveste il ruolo di chioccia di un gruppo che dovrà crescere rapidamente in esperienza. Non essendoci precedenti nel recente passato, l’unico riguarda le squadre Under 19 che si affrontarono nel girone di qualificazione alle Finali Nazionali nell’inverno 2009, Rossi, Molinari, Brenda e Rischia i “sopravvissuti” per Palestrina, nessuno per Rimini che ha da quest’anno rilasciato giocatori come Hassan, Gasparin e Bosio. Ex della serata sarà Andrea Vitale, riminese che con la maglia biancorossa non è solo cresciuto ma ha avuto l’onore di vestirne la canotta in Legadue nei primi anni Duemila.
La Citysightseeing quest’anno vuole partire col piede giusto e dimenticare il filotto di sette sconfitte che inanellò al suo ritorno in B, la condizione non sarà come prevedibile al top ma in questo scorcio di basket d’estate si sono intravvisti buoni spunti che fanno ben sperare. Una vittoria in amichevole a Sora, una contro Viterbo e una sconfitta di misura con la temuta Rieti, candidatasi al ruolo di favorita del girone.
La gara del PalaIaia avrà inizio domenica 5 ottobre alle ore 18.00, sarà arbitrata dai sigg. Andrea Giacalone e Antonio Giuseppe Giordano.
Per viverla live da lontano l’ormai affermato netcasting offerto dal sito ufficiale della lega pallacanestro.

Commenta
(Visited 16 times, 1 visits today)

About The Author