Pall. Crema-Urania Milano 66-58, primi punti stagionali per i cremaschi

Grande prova di carattere quella della Pallacanestro Crema che sul campo amico del Pala Cremonesi domano i wildcats milanesi, riscattandosi dallo scivolone di Cento. Nella seconda giornata di campionato, i ragazzi di coach Baldiraghi hanno ospitato la Urania Milano, anch’essa reduce da una sconfitta nella prima partita, mettendo a segno i primi 2 punti. La gara è iniziata fin da subito a ritmi abbastanza elevati anche se leggermente altalenanti, con i padroni di casa che fin dalle battute iniziali, hanno dimostrato di aver ben lavorato durante la settimana, assettando gli schemi e riempiendo le lacune evidenziate nella gara di Cento, riuscendo, grazie alle ripartenze di Pasqualin e ad un Manuelli in stato di grazia a mettere subito in difficoltà i più quotati avversari. Dello stesso tono l’avvio di partita dei meneghini che nel primo tempo, hanno dato filo da torcere ai rosanero combattendo punto a punto e passando anche talvolta in vantaggio, sfruttando le momentanee defaillance di Crema.

Il secondo tempo ha invece visto gli ospiti decisamente più in forma dei cremaschi, rimontando lo svantaggio ed arrivando, con ottime giocate di Ferrarese e del capitano Paleari alla fine della terza frazione in vantaggio di 4 punti. Vantaggio durato solo lo spazio di pochissimi minuti, poiché la Pallacanestro Crema, guidata dal terzetto Pasqualin – Petronio – De Min, tutti e tre a doppia cifra, ha saputo ricompattare i ranghi e dare la stoccata definitiva, sfruttando con cattiveria e cinismo il definitivo calo fisico di Milano, che, cedute le armi, incassa così la seconda sconfitta consecutiva, restando ancora a zero punti. “Abbiamo dimostrato che l’episodio di Cento è stato solo un episodio isolato” il commento di Tardito che, a causa di un affaticamento muscolare non ha potuto giocare più di qualche minuto, dando ad ogni modo il suo contributo alla vittoria.

Decisamente tutto da rifare per la nuova Hikkaduwa Milano che, nonostante il tifo della campionessa di pallavolo Francesca Piccinini presente sugli spalti del Pala Cremonsi, ha mostrato i propri limiti e le proprie carenze dovute anche dall’aver rivoluzionato quasi tutto l’organico. Risultato finale: Pallacanestro Crema batte Urania Milano 66 a 58.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Pallacanestro Crema

Commenta
(Visited 36 times, 1 visits today)

About The Author