Pall. San Michele e ITIS Giordani insieme per Unicef

La A.S.D. Pallacanestro San Michele Maddaloni è orgogliosa di partecipare all’evento Unicef che si terrà sabato 9 aprile, a partire dalle ore 9:30, nello splendido e storico impianto del PalaMaggiò. “Un canestro per Unicef” sarà l’occasione per far incontrare sullo stesso parquet sport, spettacolo e solidarietà, e permetterà di sposare in pieno la causa dei migranti, costretti a dover navigare il mare spesso in condizioni al limite dell’umano per cercare fortuna lontano dai propri paesi d’origine e crearsi un adeguato futuro.

«Siamo contenti e soddisfatti della risposta che abbiamo avuto fin qui dal nostro territorio – ha dichiarato Emilia Narciso, presidente del comitato Unicef di Caserta – e per questo ci aspettiamo un grande evento a cui parteciperanno per lo più le scuole, ma non solo. Voglio ringraziare i cast della trasmissione Made in Sud e del film Gramigna per la disponibilità dimostrata, ed ovviamente a tutte le autorità che parteciperanno. Voglio inoltre sottolineare che questo evento è stato realizzato tenendo ben presente un unico grande obiettivo, ovvero la solidarietà nei confronti dei migranti, ma questo non toglie che ci sarà spazio anche per lo spettacolo e soprattutto lo sport, per cui va ringraziata la società Pallacanestro San Michele Maddaloni».

«Il fatto che un organizzazione di portata mondiale come l’Unicef – ha sottolineato Pasquale De Filippo, dirigente responsabile della Pallacanestro San Michele – ci abbia scelto come partner in un evento di grande rilevanza a cui parteciperanno personaggi di spicco dello spettacolo e non solo, ci inorgoglisce e ci fa capire quale spessore ha ormai raggiunto la nostra società. Ci godremo questo grande riconoscimento e continueremo a creare sempre più le condizioni che consentano la crescita del nostro brand».

«Abbiamo voluto aderire in maniera consistente a questa manifestazione – ha commentato Antonella Serpico, dirigente scolastico dell’Istituto Giordani di Caserta – perché il sociale è senz’altro una sfera importante per la crescita degli adolescenti. Volendo citare la locuzione latina “mens sana in corpore sano”, mi pare che tale attività cada davvero a pennello per il nostro istituto. Se poi aggiungiamo che allo sport si abbina anche la solidarietà, allora ciò rende l’evento di ancor maggiore spessore. E chissà che in questa occasione non possa nascere qualche progetto comune con la società del San Michele Maddaloni».

Sul legno del PalaMaggiò si affronteranno tre squadre, le selezioni di Made in Sud e di Gramigna, ed una degli Amici di Unicef che comprenderà oltre ad atleti della Pallacanestro San Michele anche magistrati, giornalisti e diverse autorità. Prima della palla a due però, sarà fatta una cerimonia molto suggestiva che vedrà scendere in campo alunni di diverse scuole del territorio casertano e persino le majorette. Il tutto nella fantastica cornice dell’impianto di Castel Morrone che per l’occasione ospiterà all’incirca sei mila spettatori pronti a godersi un evento senza eguali.

Addetto Stampa

Pall. San Michele

Giovanni Bocciero

Commenta
(Visited 14 times, 1 visits today)

About The Author