Pall. Varese, Caja: "Contro l'Ostenda sarà fondamentale il supporto del pubblico"

Tutto pronto a Varese, dove domani sera l’Openjobmetis di coach Caja ospiterà il Filou Oostende, nel ritorno dei quarti di FIBA Europe Cup. Una partita alla quale gli italiani approcciano dopo la vittoria per 70-73 nel match d’andata. Queste le dichiarazioni di coach Caja, in vista della partita.

Ci apprestiamo ad affrontare una partita molto difficile, contro una squadra di un buon livello europeo. Ostenda ha partecipato alla FIBA Basketball Champions League in un modo estremamente positivo, chiudendo la competizione con il 50% di vittorie e sconfitte, riuscendo anche a vincere con la Segafredo Virtus Bologna“, ha esordito Caja.

All’andata in Belgio abbiamo vinto giocando una delle nostre migliori partite. Questo testimonia la forza dell’avversario e la difficoltà della partita: Ostenda è una formazione che ha fisicità e molta esperienza” – prosegue – “Per questi motivi i miei giocatori hanno davanti un’altra partita difficile. Ma è dall’inizio della stagione che hanno davanti partite non facili che però affrontano sempre nel miglior modo possibile. Ho grande fiducia in loro e sono sicuro che potranno far bene. I ragazzi danno sempre il massimo e questa è la consapevolezza che tutti devono avere“.

Arrivati a questo punto della stagione sarebbe però bello avere una buona partecipazione di pubblico, perchè tante partite ravvicinate e difficili dal punto di vista mentale e fisico meritano ovviamente il massimo sostegno e il massimo supporto. Domani sarebbe importante avere un bel clima e una bella atmosfera. E i nostri ragazzi se lo meritano per quello che stanno facendo ogni giorno e ogni domenica dell’inizio della stagione, per arrivare pronti a raccogliere il miglior risultato possibile“, conclude Caja.

Commenta
(Visited 46 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.