Pallacanestro Cantù, Jeremy Chappell è sempre più un fattore a Desio: in casa le sue cifre raddoppiano

È Jeremy Lamar Chappell l’MVP scelto dai tifosi biancoblù dopo l’incredibile successo di domenica sera contro la Fiat Torino. Con l’86% dei voti, il capitano della Red October Cantù ha vinto il sondaggio contro il compagno di squadra Charles Thomas (14%). A referto con 20 punti, 7 rimbalzi, 4 assist e 25 di valutazione, il nativo dell’Ohio è stato il vero protagonista della vittoria in rimonta contro la formazione piemontese. L’ala della Red October ha trascinato i propri compagni di squadra con la solita energia contagiosa e con una leadership non comune, figlia di una personalità che in casa appare molto più spiccata. Tra le mura amiche del “PalaBancoDesio”, infatti, il classe ’87 di Cincinnati è sempre un fattore: 16.3 punti, 7.6 rimbalzi e 4 assist di media, praticamente il doppio rispetto alle partite in trasferta dove Chappell fa registrare “soltanto” 8.6 punti, 4.8 rimbalzi e 2.1 assist di media. Una differenza notevole, statistiche alla mano, che portano il giocatore statunitense a viaggiare a 12.6 punti, 6.2 rimbalzi e 3.1 assist di media calcolando sia le gare fuori casa che quelle in casa. Oltre ai punti che raddoppiano, il dato ad impressionare di più quando si gioca a Desio è quello relativo alla valutazione: 21.8 di media, più del triplo rispetto a quella tenuta in trasferta (6.8) e maggiore rispetto a quella generale (14.6). Dopo 23 partite giocate in questa stagione, Chappell è a soli dieci punti dai 300 in Serie A con la maglia biancoblù. 290 punti totali, dunque, che rispecchiano le capacità in fase realizzativa del capitano canturino, il quale il più delle volte è decisivo anche – e soprattutto – nella metà campo difensiva, merito proprio di quell’energia che contagia pubblico e compagni di squadra. Un altro dato sorprendente è che quando Chappell segna 20 o più punti, la Red October non esce mai sconfitta dal campo. In questa stagione si è verificato quattro volte: 24 punti contro Cremona e Trento, rispettivamente alla seconda ed alla quarta giornata di campionato, 22 con Sassari alla prima di ritorno e 20 contro Torino nel turno precedente, alla ventitreesima giornata. Tanto per cambiare tutte in casa, ovviamente. Jeremy Chappell, un fattore decisivo quando Cantù gioca a Desio.

Commenta
(Visited 99 times, 1 visits today)

About The Author