Pallacanestro Chieti, focus sui Roseto Sharks

Tutto pronto per la partita più importante dell’anno. I biancorossi fronteggeranno gli Sharks in quella che sarebbe dovuta essere e purtroppo non sarà, una festa dello sport, essendo stata vietata la trasferta ai supporters ospiti.  Vera e propria sorpresa del campionato, Roseto è anche il miglior attacco del girone est di a2, con 82 punti di media all’attivo. La società di Daniele Cimorosi viene da tre successi consecutivi, a scapito di Imola, Bologna e Legnano. I costieri, guidati dal confermatissimo Tony Trullo che quest’anno ricopre anche il ruolo di direttore sportivo, stanno disputando una stagione ben al di sopra delle aspettative, trascinate da un eccezionale Bryon Allen, MVP dell’All star game e miglior realizzatore della squadra, con 22,2 punti di media. L’altro atleta a stelle e strisce è Kyle Weaver, ex stella NBA, visto con la canotta degli Oklahoma City Thunder. I play dei rosetani sono Roberto Marulli, ex Agropoli, Luca Izzo, in prestito da Scafati, la cui stagione è già conclusa già da Novembre a causa della rottura del legamento crociato anteriore destro, oltre a lesioni e fratture su altre parti del ginocchio, a cui facciamo i nostri auguri di pronta guarigione e il giovane Francesco D’Emilio,classe ’98. Le guardie degli Sharks sono il già citato Allen, il giovane Mariani, classe ’96 e proveniente da Latina e Yankiel Moreno, atleta tuttofare italo-cubano, confermato dagli Sharks. Lo spot di ala è ricoperto dal giovane Francesco Papa, tornato alla corte di coach Trullo dopo un anno in prestito  a Giulianova, dal più che promettente Pierpaolo Marini che rumors davano per certo a Capo D’Orlando nella scorsa sessione estiva, da Lorenzo Stama, ex Campli e dal già nominato Kyle Weaver. Completano il roster i centri Jacopo Borra, ex Fortitudo, Treviglio, Omegna, Pistoia e Barcellona, con un passato nella nazionale under 20, il capitano Innocenzo Ferraro, rosetano doc , ex Rieti e Corato e Sylvere Bryan, con le maglie di Pesaro, Brindisi e Venezia. Le medie dei rosetani non possono che essere alte, vista la posizione in classifica e i tanti punti messi a referto ogni domenica: 41,5 da 3, 22,2 da 2, 70% dalla lunetta, vedendo in Ferraro (58% da 2), Allen e Moreno (38% da 3) e Marini (84%) i suoi giocatori più precisi.

 

 

FEDERICO IONATA

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author