Pallacanestro Crema, coach Baldiraghi: "Siamo ancora in emergenza, mi aspetto una partita molto tattica"

Pallacanestro Crema in trasferta sabato sera a Milano contro l’Hikkaduwa.

Gli avversari, autori finora di un campionato al di sotto delle attese, si attestano in classifica a quota 10 punti, in piena zona playout.

Anche a causa di alcuni infortuni, come quello di Tortu’, appena tornato disponibile, e soprattutto quello di Ghiacci, ancora senza presenze in questo torneo, il cammino dei Wildcats milanesi non è stato finora quello sperato dai dirigenti biancorossi.

Ne ha fatto le spese qualche giornata fa coach Montefusco, che ha dovuto lasciare la panchina all’allenatore della promozione orceana in B, Riccardo Eliantonio.

Complice la difficile situazione infortuni in casa cremasca, un incontro già di per sè complicato, contro una formazione alla disperata ricerca di punti per uscire dalla zona pericolosa della classifica, è diventato ancora più ostico, ed i ragazzi di coach Baldiraghi dovranno sfoderare di nuovo tutto il carattere e l’energia viste nella gagliarda prova interna contro la Baltur Cento.

Il tecnico pavese fa il punto sul momento della propria formazione.

Come sta la tua squadra?

“Siamo ancora in emergenza. Valuteremo nei prossimi giorni se riusciremo a recuperare qualcuno per sabato sera.”

Quali sono le caratteristiche più pericolose dell’Hikkaduwa?

“È una squadra con talento diffuso sia nei lunghi che negli esterni.

Paleari è sempre uno dei migliori lunghi del campionato e Ferrarese uno dei playmaker con più esperienza e capacità offensive.”

Che tipo di partita ti aspetti?

“Una partita molto tattica, con le due squadre che cercheranno di annullarsi lavorando sui punti deboli degli avversari.”

Dopo la delusione della beffa contro Cento, che reazione ti aspetti dalla tua squadra?

“La sconfitta con Cento, condita anche da qualche discutibile decisione arbitrale, sarà difficile da metabolizzare in pochi giorni e il suo peso si farà sentire anche sabato. Dovremo avere la forza e la determinazione per reagire con forza e maturità.”

Peccato per la serie di infortuni che ha colpito i leoni cremaschi proprio al giro di boa della stagione, nel momento in cui il campo emette le prime sentenze.

Contro Lecco e Cento Crema ha sfoderato ottime prove, restando in partita fino alla fine contro avversari molto attrezzati che hanno sfruttato la stanchezza dei pochi effettivi a disposizione di Baldiraghi.

La situazione purtroppo potrebbe ripetersi sabato, e ci vorrà davvero tutta l’energia di Bozzetto e compagni per tornare a Crema con i due punti.

Commenta
(Visited 47 times, 1 visits today)

About The Author