Pallacanestro Crema, Petronio avvisa: "Contro Iseo al massimo della concentrazione"

Archiviato il terzo referto giallo consecutivo, la Pallacanestro Crema torna nella propria “tana” del PalaCremonesi, per affrontare un incontro che può dire molto sul futuro della formazione padrona di casa.
La truppa di coach Baldiraghi affronta infatti l’Argomm Iseo, che occupa attualmente la penultima posizione in classifica.
La formazione bresciana, largamente battuta all’andata, attraversa un discreto periodo di forma, essendo reduce dalla formidabile rimonta casalinga contro Padova, che ha fruttato agli uomini di Mazzoli la quarta affermazione stagionale e permesso di abbandonare l’ultima posizione in classifica.
Un incontro quindi che sarà particolarmente indicativo per testare l’attuale momento di forma dei cremaschi, che stanno pian piano recuperando alcune delle fondamentali pedine assenti nelle ultime giornate, nelle quali, oltre al contributo degli infortunati, sono mancate anche un po’ di fortuna e qualche fischio arbitrale.
Sempre assente Pasqualin, andrà come di consueto centellinato l’apporto di capitan Del Sorbo, sempre alle prese con un fastidioso acciacco al ginocchio.
Buone notizie invece da parte di Luca Tardito e Thomas De Min, entrambi in ripresa e pronti a dare il proprio contributo.
L’Argomm ha un po’ risollevato il proprio cammino, dopo una lunga serie negativa, con un secondo tempo gagliardo disputato contro la Broetto, trovando così due punti che lasciano aperto il discorso salvezza e regalato un po’ di morale.
Sarà importante non prendere sottogamba l’impegno e non aspettarsi al PalaCremonesi la formazione arrendevole e non ancora calata nella categoria autorevolmente battuta in terra bresciana.
«Iseo non è più la formazione che abbiamo affrontato qualche mese fa, dovremo stare attenti e dare il massimo» conferma l’ala Alessandro Petronio.
L’Argomm si gioca tutto in questo girone di ritorno e si prepara ad affrontare 13 finali, pur di garantirsi la salvezza.
Osservati speciali nella formazione di Matteo Mazzoli saranno soprattutto il playmaker Leone, ex Pisogne ed accreditato finora di 12,9 punti a partita, e l’ala Gianluigi Prestini, 11,4 punti e 7,4 rimbalzi a partita.
Vicino alla doppia cifra anche Marco Azzola, mentre non perde il vizio di colpire dalla distanza un altro ex Pisogne, Alessandro Acquaviva.
In condizioni normali il pronostico avrebbe largamente premiato Crema, che invece domenica pomeriggio dovrà stare molto attenta a non abbassare la guardia.

Commenta
(Visited 41 times, 1 visits today)

About The Author