La Pallacanestro Crema cerca punti in casa del Palermo

PALLACANESTRO CREMA IN VOLO VERSO PALERMO

La Pallacanestro Crema cerca di restare nelle parti nobili della classifica, in attesa del super scontro di domenica contro la Baltur Cento, affrontando nella trasferta più lunga della propria storia il Green Basket Palermo.
I siciliani, ripescati dopo l’accesso di Bergamo alla Legadue e costretti quindi a giocare nel girone lombardo/emiliano, hanno finora ottenuto una vittoria, contro Faenza, nelle cinque partite disputate.
Agli antipodi il morale delle due formazioni, con Palermo sconfitta in casa da Olginate e Crema che si gode l’onda lunga della splendida vittoria su Padova.
Classifica e morale delle due formazioni farebbero a prima vista preferire i rosanero cremaschi a livello di pronostico, ma sarebbe deleterio sottovalutare le insidie della trasferta siciliana.
Gli uomini del riconfermato tecnico Verderosa vorranno certamente rifarsi davanti al proprio pubblico e rappresentano una formazione da affrontare con la massima concentrazione.
Punto di forza di Palermo è la batteria di esterni, che annovera il figliol prodigo Gullo, playmaker trentenne sempre in doppia cifra nelle ultime stagioni e abituato a ricoprire dei ruoli importanti nelle squadre dove ha militato, atleta dalle ottime letture offensive ma affidabile anche in difesa, e l’ex Orzinuovi, Pavia e Vigevano, tra le altre, Venturelli,  giocatore più impiegato del campionato con quasi 35′ in campo a partita e secondo nella classifica marcatori con 17.6 punti per allacciata di scarpe, giocatore abile nell’uno contro uno, gran realizzatore in campo aperto e ottimo tiratore dal perimetro. Il friulano è anche il giocatore che subisce più falli nel torneo.
Completano il probabile quintetto titolare le ali Andrea e Giuseppe Lombardo, fratelli che dopo anni a girovagare nei parquet italici affrontano la seconda stagione da compagni di squadra, giocatori di categoria con diversi punti nelle mani, soprattutto Giuseppe (un’istituzione a Palermo, con oltre mille punti in maglia verde) ed il centro Strotz, stazza fisica da pivot vecchio stampo, tornato in campo dopo aver scontato tre giornate di squalifica.
L’euforia per l’ottimo momento non deve far dimenticare in casa cremasca gli obiettivi di inizio stagione, con l’imperativo di mettere fieno in cascina per raggiungere la quota salvezza al più presto.
Ovviamente, la prospettiva di tornare a Crema a quota dieci punti ed affrontare la favoritissima Cento quasi da pari a pari può far gola ai cremaschi, che non dovranno però commettere l’errore di sottovalutare la formazione siciliana.
Un’altra insidia è rappresentata dalla scomodità logistica della trasferta, che potrebbe influire sulla prestazione di Paolin e compagni.
Conciso ed essenziale coach Salieri:”Contro Padova abbiamo disputato una grande partita, ma ora la testa deve essere a Palermo!  Dobbiamo dare continuità di gioco e risultati e Palermo è una tappa difficile e importante per noi. L’approccio sarà fondamentale quanto avere il controllo dei ritmi. Loro giocano un basket veloce, brillante, molto libero e istintivo, ricco di contropiede e tiri da tre punti e sono molto aggressivi. Così facendo hanno già raccolto uno scalpo illustre come quello di Faenza, una delle squadre più attrezzate di tutta la serie B. In campo ci vorranno massima concentrazione, grande attenzione, energia e tecnica. ”

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Crema

Commenta
(Visited 26 times, 1 visits today)

About The Author

Riccardo Olivieri Sono nato a Genova e cresciuto a Chiavari, nella splendida Liguria. Laureando in lettere, ho scelto la strada del giornalismo per seguire la mia più grande passione: scrivere.