Pallacanestro Crema, serve l'impresa contro Bergamo

Di scena oggi al PalaCremonesi di Crema una delle sfida più attese dai tifosi cremaschi, quella tra la Pallacanestro Crema e la Co.Mark Bergamo prima in classifica.
Un incontro dalla difficoltà quasi proibitiva per gli uomini di Baldiraghi, alla luce della forza degli avversari, in cima alla graduatoria alla pari con Orzinuovi grazie ad un roster di eccelsa qualità per la categoria.
Crema deve trovare nell’orgoglio e nella proverbiale carica agonistica la chiave per risollevarsi dopo il duro KO della settimana scorsa contro Reggio Emilia, autentico match-point in chiave salvezza e playoff.
Le vittorie delle inseguitrici (oltre a Reggio anche Desio, corsara a Cento) costringono i leoni cremaschi a guardarsi le spalle nel tentativo di mantenere l’attuale lusinghiera settima posizione.
Contro Bergamo bisognerà assolutamente evitare le pause evidenziate contro gli emiliani e mantenere ritmi alti per 40′, per provare a mettere in difficoltà i portatori di palla orobici.
La fotografia del match è affidata al viceallenatore Francesco Trimboli:”Bergamo è una delle squadre più forti del campionato. Giocano un ottima pallacanestro, fatta di talento e tattica.

Noi dopo un brutto periodo stiamo cominciando a riprenderci, soprattutto dagli infortuni che hanno caratterizzato il nostro cammino in campionato. Siamo in fase di ripresa per finire nel migliore dei modi l’ultima parte di campionato. Loro in questo periodo hanno avuto delle assenze importanti come Ghersetti e Milani, ma avendo un roster molto competitivo e lungo non hanno avuto così tanti problemi ad andare avanti.
Sarà una bella lotta sotto le plance, penso che questo alla lunga possa essere un reparto dove una delle 2 squadre possa avere la meglio sull’altra (naturalmente spero sia a nostro favore).
Possiamo metterli in difficoltà difendendo forte, spezzando il loro ritmo in attacco così da non farli giocare con tranquillità. Non c’è un giocatore da togliere a questa squadra, tutti sono pericolosi, tutti hanno talento e nel loro sistema di gioco tutti sono coinvolti.”
I gialloneri guidati da “Cece” Ciocca, coach navigato e riconfermato dopo la finale raggiunta lo scorso anno contro Udine, giostrano in campo sotto la sapiente regia di una raffinata coppa di playmaker, formata dall’ex Pordenone ed Orzinuovi Panni e dall’ex Treviglio e Cremona Cazzolato. Più regista il primo, più tiratore il secondo, eroe lo scorso anno alla Vanoli con un “buzzer beater” contro Sassari.
Fonte: ufficio stampa Pallacanestro Crema
Commenta
(Visited 16 times, 1 visits today)

About The Author