Pallacanestro Forlì, contro Treviso è caccia all'impresa

L’appuntamento non è certo dei più semplici, specie nella precaria condizione fisica in cui versa attualmente il roster biancorosso, ma per l’Unieuro è tempo di concentrare mente e corpo alla sfida delle prossime ore contro la corazzata Treviso, primo impegno del ‘trittico’ di trasferte che attenderà i forlivesi da qui al 12 febbraio prossimo. La squadra allenata da coach Pillastrini, infatti, sta pienamente rispettando i pronostici della vigilia che la vedevano tra le grandi accreditate alla promozione in massima serie, occupando la seconda posizione in classifica a due sole lunghezze di distanza dalla capolista Virtus Bologna, dimostrando sempre grande solidità e compattezza.

Treviso, dunque, arriva alla sfida contro l’Unieuro in un momento piuttosto positivo, sull’onda lunga lunga di tre importanti successi consecutivi maturati in circostanze tutt’altro che semplici. Vittoria per 70-71 a Mantova nell’ultimo turno (con un canestro di Moretti allo scadere), 77-75 la settimana precedente nella sfida casalinga contro Trieste, segnali che, aggiunti a tanti altri validi aspetti tecnici, dimostrano la forza del gruppo biancoazzurro e la grande maturità raggiunta dalla De’ Longhi. Ogni tassello della squadra veneta, del resto, può affondare il colpo in ogni momento: a partire dallo strapotere fisico di Jesse Perry (12.9 e 9.9 rimbalzi di media), arrivando al giovane e frizzante Davide Moretti (13 in 27’ di utilizzo), passando per un americano ‘di sistema’ come Quenton DeCosey (9.9) ed il ‘multifunzionale’ faentino Matteo Fantinelli (9.7, con 5.3 rimbalzi e 5.8 assist a gara). Davvero tutt’altra squadra rispetto alla Treviso che, nella gara d’andata, pagò a carissimo prezzo la trasferta in terra forlivese (decisivo il canestro di Blackshear negli ultimi secondi del match, ricordate?).

L’Unieuro, dal canto suo, tenterà di tener fede al copione che ha caratterizzato anche il derby contro Ravenna di domenica scorsa, puntando cioè tutte le proprie ‘fiches’ sulla tenuta difensiva, consapevoli che, come affermato dallo stesso coach Valli, al momento attuale la manovra offensiva  risente enormemente della mancanza di un perno fondamentale quale Blackshear. Per non farsi proprio mancare nulla, poi, all’assenza prolungata del prodotto di Louisville sono andati ad aggiungersi anche vari acciacchi fisici che in settimana hanno lungamente tormentato Vico (forte dolore al tendine d’achille) e Paolin (problema alla schiena), entrambi tornati ad allenarsi col resto del gruppo soltanto nelle ultime sedute settimanali.

Tutto pronto, dunque, per la palla a due del PalaVerde, fissata per domenica pomeriggio alle ore 18:00. Dirigeranno l’incontro i signori Alberto Maria Scrima di Catanzaro (CZ), Daniele Caruso di Pavia (PV) e Mattia Eugenio Martellosio di Buccinasco (MI).

Commenta
(Visited 41 times, 1 visits today)

About The Author