Pallacanestro Forlì, un nuovo inizio senza debiti

Conferenza stampa importante quella che si è tenuta venerdì pomeriggio nel giardino della Trattoria Petito per la Pallacanestro Forlì 2.015. Al tavolo tutti i soci della Fondazione eccezion fatta per Giuseppe Rossi, trattenuto fuori città per motivi di lavoro, oltre al General Manager Renato Pasquali. Presente anche Andrea Borini, ginecologo specializzato nella Medicina della Riproduzione entrato in Fondazione da qualche mese, alla sua prima uscita ufficiale con la Pallacanestro Forlì. E’ stata l’occasione per tratteggiare lo stato dell’arte in particolare dal punto di vista economico, con il bilancio societario chiuso al 30 giugno.

«E’ stato un anno molto impegnativo – ha spiegato il Presidente Giancarlo Nicosanti – e la salvezza è arrivata costo di innumerevoli sacrifici, non solo di tipo economico. Ringrazio tutti i soci della Fondazione che alla chiusura del 30 giugno hanno acconsentito a ripianare perdite importanti. L’esperienza insegna che se una società sportiva accumula debiti su debiti poi difficilmente ne viene fuori, per questo siamo stati tutti d’accordo nell’affrontare questo ulteriore sacrificio, in modo da partire il 1° luglio con un bilancio che non si portasse dietro le perdite dell’anno precedente. Ora abbiamo un budget importante e una situazione debitoria pari a zero». La Pallacanestro Forlì 2.015 è pronta a ripartire.

Con uno staff profondamente rinnovato. «Abbiamo trovato il Gm giusto e creato staff nuovo – ha continuato Nicosanti – con l’allenatore Valli che ha portato la squadra alla salvezza, il vice allenatore Serra che continua il suo lavoro qui insieme ad altri due aiutanti sul campo, ragazzi forlivesi a cui diamo la possibilità di crescere. Abbiamo cambiato lo staff Comunicazione, i Fisioterapisti, il Preparatore atletico. La responsabilità dello staff Medico resta al prof. Ercolani e abbiamo a bordo con noi un punto di riferimento nazionale come Fisiology. Vogliamo evolverci ed essere sempre più professionali». Il presidente ha voluto anche ringraziare «le persone che ci hanno accompagnato in questi due anni di vita e hanno scelto altre strade professionali. Diciamo loro grazie per quello che hanno fatto e facciamo loro un grande in bocca al lupo per quello che faranno».

Capitolo campagna abbonamenti. «Eravamo pronti anche qualche settimana fa, però memori della fretta dello scorso anno stavolta ci siamo voluti prendere più tempo – ha aggiunto il Presidente – . Partirà la settimana dopo l’inizio della preparazione della squadra, che si troverà il 13 agosto a Forlì e comincerà gli allenamenti il 14». Un atto di “responsabilità” – prima presentare il roster, poi proporre l’abbonamento ai tifosi – che non intacca le grandi aspettative della società: «L’anno scorso arrivavamo dalle oltre mille persone di Montecatini, era il momento di entusiasmo più alto della nostra breve storia e non era difficile vivere sull’onda di quell’euforia. Il pubblico rispose bene. Quest’anno, anche per la qualità della squadra, mi aspetto che la risposta sia migliore».

E poi il mercato, naturalmente, con l’attesa che monta per la scelta del secondo americano. «In questo momento abbiamo contatti con più di un giocatore, c’è qualcuno pronto a venire ma per noi non è la prima scelta – ha svelato il Gm Renato Pasquali -. E’ un equilibrio complesso, si tratta di trovare un giocatore del livello che cerchiamo ma non tanto forte da essere appetito dal piano di sopra. Abbiamo provato con quelli più noti e anche con qualche sorpresa. Stiamo cercando di evitare i rookie però ci piacciono i giovani con motivazioni e fame, che vogliano crescere e migliorarsi‘.

Domanda conclusiva dei giornalisti sull’esordio con derby: «Imola o no, alla prima giornata mi piacere vincere».

Commenta
(Visited 73 times, 1 visits today)

About The Author