Pallacanestro Palestrina corsara a Venafro

VENAFRO: D’Amico 5, Loughlimi 14, Capuano, Minchella 7, Tamburrini 16, Brusello, Fossati 16, Chiari 9, Montanaro, Cardarelli 3. All. Mascio
PALESTRINA: Bisconti 11, Rischia ne, Rossi 18, Molinari 7, Pecetta 2, Pierangeli 5, Brenda 3, Gagliardo 4, Stirpe 4, Pozzi 34. All. Lulli
Parziali: 16-28, 32-43, 44-69

Quasi un testacoda che Palestrina deve fare necessariamente suo per rimanere nella scia dell’Eurobasket e preparare la sfida a Palermo.
Il primo quarto non delude le aspettative e vede i prenestini subito scappare avanti nel punteggio e fiaccare le resistenze dei molisani. Il quintetto di Lulli va a segno con regolarità producendo la bellezza di 28 punti nel primo periodo, nonostante l’assenza di Rischia che viene tenuto a riposo dopo i malanni alla schiena. Prima è il turno di Rossi che opera anche due triple, poi si mette in proprio Pozzi che diventerà anche il man of the match e con lui si supera la doppia cifra di vantaggio, rinforzata in successione da Bisconti che infila cinque punti in fila prima di ridare la palla a Pozzi. Così Venafro si trova ad inseguire segnando solo 16 punti. Il secondo quarto non muta di molto lo scenario, risultando più equilibrato e soprattutto facendo annotare il primo e unico calo di concentrazione della Citysightseeing. Fossati e il subentrato Cardarelli danno il là alla mini-rimonta che culmina in un parziale di 12-2. Così i molisani rientrano fino al -4, ma la reazione degli arancio verdi c’è e passa per le mani dei prenestini doc Rossi, Molinari e Brenda che chiudono il periodo lasciando inalterato il vantaggio a favore degli ospiti: 32-43.
Riprendono le ostilità e Palestrina decide di chiudere i conti riversando sul parquet tutte le sue energie. Netto ora il divario sia a livello fisico che tecnico, portentosi in particolare Rossi e Pozzi. Come detto l’ala accumula un eccellente bottino personale terminando al meglio il terzo quarto, arrivano in fila tre triple del nr. 23 per il massimo vantaggio ospite. Terzo quarto in archivio: 44-69. Match in ghiaccio.
L’ultima frazione non riserva sorprese, si tratta più che altro di una lunga passerella per stabilizzare il risultato e dare ampio minutaggio a tutti. Molinari firma il primo canestro dei suoi, poi aggiunge una tripla, Pozzi fa in tempo a firmare il 34° punto personale prima di meritare il riposo e l’applauso dei compagni. A referto vanno anche i giovanissimi Pecetta e Stirpe, per completare l’opera.
Occasione anche per i molisani di limitare i danni e rendere lo scarto minore possibile, bombe finali di Chiari e Minchella ma tutto sommato scorre il cronometro velocemente nei minuti restanti e così Palestrina sbanca Venafro col punteggio di 70-88, restando a due soli punti dalla battistrada Eurobasket.

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author