Pallacanestro Palestrina, piegato il Cassino

PALESTRINA: Bisconti 19, Rischia 20, Rossi 21, Molinari 5, Pecetta, Pierangeli 14, Brenda, Stirpe 2, Gagliardo 2, Pozzi 3. All. Lulli
CASSINO: Grilli 22, Castelluccia 5, Ausiello 5, Chiacig 2, Ianes 19, Carrizo 16, Lovatti 5, Dri 2, Del Brocco, Cerniz. All. Vettese
Parziali: 27-14, 39-30, 65-57

Il Palestrina riabbraccia il PalaIaia proprio nel primo big match della stagione, ricevendo una Cassino pesantemente rafforzata in estate.
Un primo quarto spaziale per Palestrina che incanta già con un break di 7-0 chiuso da Pozzi in contropiede, ma è anche la difesa a ruggire concedendo davvero poco. C’è anche spazio per una tripla di Bisconti, non proprio la sua specialità, mentre Rischia è playmaker vero con assistenze a ripetizione che riscuotono applausi meritati. Vettese cambia il quintetto mandando in campo anche Chiacig che alla prima occasione centra il bersaglio (22-12). Padroni di casa che tornano ad esaltarsi conquistando rimbalzi in attacco preziosissimi, e dimostrando finora velocità doppia in penetrazione. Vantaggio costantemente in doppia cifra e rafforzato nel finale di quarto nella serie di liberi: 27-14.
Massimo vantaggio con l’incursione vincente di Molinari (29-14), ma arriva anche la bomba di Lovatti a fermare la fuga. Seconda frazione senz’altro più equilibrata con qualche pallone perso in più dai prenestini, da annotare però un imperioso tap-in di Bisconti (33-17) nel momento in cui il divario raggiunge il nuovo culmine. Inizia a sparare a salve dalla distanza Palestrina e Cassino dal 15° trova soluzioni più comode sotto canestro andando a perfezionare un break di 0-8 salvifico. Va dentro con un po’ di fortuna anche la tripla di Grilli per il 37-30 e la gara riprende binari di maggiore incertezza. Ultimo minuto con Rossi che trova prima in controtempo il 39° punto di squadra e allo scadere lancia una preghiera che non viene accolta.
Dri accorcia ancora alla prima occasione (39-32), ma Pierangeli rompe il digiuno dall’arco. Nei seguenti due minuti solo un layup di Rossi e un gioco da tre punti di Carrizo, che regala pure il -7 prima che Rossi ricacci nuovamente indietro gli ospiti. Si inceppa la macchina di Vettese e in un minuto Palestrina ricostruisce il massimo vantaggio: Bisconti con un 2+1 e Rischia che in contropiede si ferma dall’arco e centra il fondo della retina: 53-37. Carrizo stoppato da Pozzi lancia in campo aperto Rischia per il +17 che si tramuta in +19 dalla lunetta. Sempre a cronometro fermo arrivano i punti di Cassino che reagisce parzialmente al 27°: 61-45. Fiammata nel finale di quarto che consiglia a Lulli il timeout (61-49). Ad infiammare gli animi ci pensa la coppia in grigio che colpisce pesantemente i padroni di casa con un fallo a Pozzi, un tecnico allo stesso spedendolo in panchina e un tecnico al team prenestino. Gara riaperta e doppio fischio per la coppia Rischia-Ianes in un clima sempre più caotico ma Rischia regala sulla sirena il canestro del 65-57.
I rimanenti dieci minuti sono a dir poco appassionanti, grazie all’ennesimo rientro operato dai ciociari rianimati dalla coppia Grilli-Ianes. Bisconti fa 2/2 e Lovatti segna in arresto e tiro 67-62, bello il fraseggio arancio verde che libera tutto solo Molinari, tiro che non può rifiutare e fuga rilanciata.
Rossi 80-66 con la tripla della staffa, Bisconti quarto fallo e Grilli tocca quota 18 personali. A due minuti dalla fine palla persa a Bisconti e timeout, non si gioca solo per ridurre il margine ma Cassino non riesce nel miracolo. Rischia conclude l’opera e lancia i titoli di coda, Palestrina piega Cassino 86-76

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author