Pallacanestro Piacentina, ultimo quarto fatale contro Monsummano

Gioiellerie Fabiani Monsummano 70-61 Bakery Piacenza (26-20, 36-34, 49-50)

Monsummano: Tempestini 7, Giarelli 14, Maggiotto 16, Sgobba 9, Tommei 9, Del Frate NE, Camerini NE, Petrucci, Scarone 6, Vannini 9. All. Niccolai

Piacenza: Sanguinetti 8, Soragna 9, Gasparin 15, Infante 7, Magrini 14, Bianchi NE, Meschino 2, Nicoletti NE, Cuccarese, Fin 6. All. Bizzozi

Si apre con una sconfitta il girone di ritorno della Bakery Piacenza, fermata al PalaTerme da una Gioiellerie Fabiani Monsummano apparsa più lucida e costante sull’arco dei quaranta minuti. La sfida era di quelle veramente ostiche: i toscani, difatti, erano in striscia positiva da ben sei giornate e, con l’aggiunta del lungo Vannini, avevano aggiunto pericolosità anche dalla panchina.

Ad aprire le danze è il canestro di Giarelli, tra i migliori dei suoi con 14 punti alla fine, cui risponde immediatamente Infante dalla linea del tiro libero. Piacenza scalda la mano dalla lunga distanza con Magrini e Gasparin, ma Monsummano con Maggiotto e nuovamente Giarelli tenta la prima fuga sul +6 (14-8). La Bakery torna brevemente a contatto, prima che i padroni di casa riconquistino il massimo vantaggio: al 10′ il punteggio è di 26-20. La seconda frazione si apre nei peggiori dei modi per i biancorossi, che ben presto si ritrovano a -9 (31-22): coach Bizzozi è costretto a chiamare timeout per fermare l’inerzia del match. La reazione non è immediata, ma lentamente Piacenza riesce a riavvicinarsi nel punteggio fino ad agguantare la nuova parità (34-34), prima che il canestro di Vannini fissi il punteggio sul 36-34 di fine secondo quarto.

Al rientro dagli spogliatoi la Bakery è più reattiva e, dopo aver ristabilito la parità già nel primo possesso con il tiro in sospensione di Soragna, tenta più volte di mettere la testa avanti. Monsummano risponde però colpo su colpo e Piacenza non riesce a prendere un vantaggio più consistente del +4 più volte raggiunto: la bomba di Scarone a fine quarto porta il tabellone sul 49-50, sempre in favore dei piacentini. Ci sarebbero tutte le premesse per un ultimo quarto giocato punto a punto, ma le energie di Piacenza sono ormai finite. Il parziale di 21-11 permette ai padroni di casa di vincere la sfida per 70-61, mentre la Pallacanestro Piacentina paga gli errori in fase difensiva (troppe penetrazioni a canestro dei toscani, come troppi sono i secondi possessi ed i punti in area concessi) ed offensiva.

Ora la pausa per l’All Star Game di LNP (in programma il 9 Gennaio a Livorno), a cui prenderà parte il nostro lungo Francesco Infante: un meritato premio per l’ottima stagione fin qui disputata dal centro pugliese per il secondo anno in forza alla Bakery Pallacanestro Piacentina. Per i biancorossi, poi, qualche giorno di riposo per ricaricare le batterie in vista della seconda parte di stagione. Il ritorno in campo è previsto per sabato 16 Gennaio sul parquet del PalaBakery, quando sarà ospite la Gessi Valsesia: palla a due alle ore 21:00.

 

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author