Pallacanestro Trieste, dalla Lettonia ecco Grazulis

Un’ala forte di 202 centimetri, 101 chili e una prima stagione in Italia in cui ha mostrato grande potenziale: è questo il biglietto da visita con cui Andrejs Gražulis, lettone classe 1993, si presenta ai tifosi dell’Allianz Pallacanestro al suo arrivo a Trieste, in vista della stagione 2020/2021.

“Andrejs è il primo nuovo arrivo in casa Allianz – ha dichiarato Mario Ghiacci – e personalmente lo considero un solido punto di partenza per il nostro mercato in entrata. Si tratta di un giocatore che ha vestito la maglia della nazionale Lettone in diverse occasioni e che ha saputo ben interpretare il basket italiano già dal suo primo anno a Tortona. Il nostro sarà un mercato concreto, fatto di giovani che abbiano già esperienza in Italia, che abbiano voglia di dare tutto per la maglia”.

Nato a Koknese, in Lettonia, Gražulis è cresciuto nelle giovanili del Ventspils, ha difeso i colori gialloneri fino al 2017 per poi passare al Parma Perm ed al VEF Riga.

Nel luglio del 2019 la firma con la Bertram Tortona e l’approdo in Italia: nella sua prima esperienza lontano da casa ha viaggiato ad una media di 16.8 punti e 8.3 rimbalzi, con il 57% da due, il 45% nelle triple ed il 76% ai liberi.

“Sono cifre che dimostrano la sua abilità nell’allontanarsi da canestro ed allargare il campo con il tiro da fuori – ha aggiunto coach Dalmasson – un giocatore a due dimensioni in grado sia di giocare spalle a canestro che di colpire con precisione dal perimetro. Caratteristiche che lo rendono un “4” moderno e che sono state alla base della nostra scelta: ha dimostrato di sapersi adattare bene al campionato italiano e siamo sicuri che dimostrerà la sua intelligenza cestistica anche in Serie A”.

Nel suo palmares, oltre a numerose presenze nella nazionale della Lettonia (sia giovanili che seniores) ci sono due scudetti di Lettonia ed un argento agli Europei Under 20 del 2013.

Commenta
(Visited 60 times, 1 visits today)

About The Author

Gennaro Dimonte Nato a Barletta nel 1994. Prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione e aspirante giornalista. Si divide tra la palla a spicchi e il calcio, con i miti di Carmelo Anthony e Del Piero nel cuore. Grande appassionato di NBA, spera di rivedere i suoi Knicks tra le grandi.