Pallacanestro Trieste: Vincenzo Pipitone è un nuovo giocatore biancorosso

Pallacanestro Trieste 2004 comunica di avere raggiunto un accordo su base triennale col giocatore Vincenzo Pipitone, centro di 206 cm per 103 kg, nato a Erice (TP), 21 anni compiuti lo scorso 12 aprile.

Il lungo di formazione Umana Reyer Venezia ha disputato gli ultimi due campionati in A2 Silver con la maglia della Mobyt Ferrara, mettendosi particolarmente in luce nei match di post-season disputati quest’anno proprio contro Trieste. Nell’ultima stagione Pipitone ha segnato 3 punti di media e catturato 3.3 rimbalzi in 11.50 minuti d’impiego a partita, tirando col 43% da 2 punti e col 74% ai tiri liberi. Significativamente diverse le sue cifre nelle tre gare di playoff giocate, nelle quali ha segnato 8 PPG con una percentuale realizzativa del 69% nel tiro da due, conquistando inoltre 12 rimbalzi di media.

Il neo biancorosso vanta un lungo percorso nelle Nazionali Giovanili, avendo disputato con la divisa azzurra il Campionato Europeo Under 16 nel 2010 e quello Under 18 nel 2012, essendo stato poi più volte convocato con la formazione Under 20. L’ultima chiamata con la maglia dell’Italia è arrivata nello scorso mese di maggio, con la convocazione da parte della Nazionale Sperimentale Maschile.

Il Presidente Mario Ghiacci accoglie così il nuovo arrivato: “Siamo contenti di avere con noi Vincenzo, un giovane molto interessante che cerca a Trieste la definitiva consacrazione. Voglio ringraziare pubblicamente il suo procuratore, Fabrizio Campanello, col quale l’intesa è stata immediata e che, nonostante Vincenzo fosse svincolato e quindi libero di scegliere la propria destinazione, ha da subito visto in noi l’ambiente ideale per sviluppare la carriera del suo assistito.”

Queste invece le prime parole del nuovo giocatore biancorosso: “Tornare al PalaTrieste con la maglia biancorossa è per me un onore, specie ricordando lo spettacolo indimenticabile del tifo nelle recenti partite di playoff. Spero di poter entrare nel cuore dei tifosi come hanno fatto prima di me Francesco Candussi e Stefano Tonut: la presenza di un allenatore come Eugenio Dalmasson e i risultati raggiunti da Trieste nelle ultime due stagioni, con lo spazio dato ai giovani e il loro lancio in Serie A, sono stati determinanti nella mia scelta.”

Commenta
(Visited 10 times, 1 visits today)

About The Author