Pallacanestro Vigarano: l'ala Federica Tognalini rinforza il gruppo

Pallacanestro Vigarano è lieta di annunciare l’arrivo nel gruppo della prima squadra di Federica Tognalini per la stagione 2015/16.

Nata a Roma, ala classe 1991, 183cm è reduce da un’ottima seconda parte di stagione in cui con la maglia della Paddy Power Sesto S.G. ha conquistato tutto. Arrivata a gennaio nel club rossonero milanese, dopo il poco spazio riservato da coach Ricchini a Napoli, ha saputo portare un contributo importantissimo alla causa Geas vincendo la Coppa Italia A2 e centrando la promozione in finale sull’Alfagomma Cspt.

Cinzia Zanotti ne ha fatto l’arma tattica su cui costruire molti successi della Paddy Power, utilizzandola spesso in uscita dalla panchina nel ruolo di numero 4, in un quintetto veloce e molto versatile. E’ stata l’addizione decisiva a un gruppo quadrato e da tanti anni insieme come le giovani di Sesto, dove Federica ha saputo calarsi con lo spirito giusto, portando qualità senza togliere spazi alle compagne.

Dopo gli inizi a Ostia, si trasferisce giovanissima a Venezia, sponda Reyer li si alterna tra settore giovanile e qualche presenza con la prima squadra. La squadra orogranata la manda l’anno dopo in prestito a Bologna (2009/10), chiamata dal DT Lucchesi che l’affida a coach Savini per un nuovo step di crescita. In maglia Meccanica Nova disputa una delle migliori stagioni della propria carriera, dando un impatto fisico alle partite incredibile; i successi la premiano anche fuori dal campo con Coppa Italia e scudetto U19.

L’anno seguente si deve fermare per un problema al ginocchio, torna in campo nella seconda parte di campionato a San Martino (A2) per ritrovare confidenza con il campo e lentamente aumenta i propri spazi. Nella stagione successiva firma per il Cus Chieti dove è protagonista della cavalcata che porta le ragazze di Caboni in A1. In semifinale trova proprio Savini sulla panchina ragusana, ma Tognalini non fa sconti al proprio ex coach. 19pt+10r in Gara 1 e 18pt+14r in Gara 2, con il Cus che passa 2-0 e ferma la corsa della Passalacqua.

Nel biennio seguente si trasferisce ad Umbertide guidata da coach Serventi, dopo un primo anno incoraggiante nella massima Serie, chiude l’annata vicino a casa, all’SRB Roma, qui conquista un’altra promozione questa volta in A2.

Arriviamo così alla storia recente, il 2014/15 che per Tognalini parte all’ombra del Vesuvio sotto coachSandro Orlando che sarà però presto sostituito da Roberto Ricchini già a fine ottobre. Con il CT azzurro gli spazi si riducono progressivamente; ecco allora che Federica chiude con il girone di andata la propria esperienza napoletana, per ripartire di slancio in casa Geas.

Federica Tognalini è un’ala versatile, intelligente che non ha paura del contatto fisico e di lavorare sempre forte. Il pubblico di Vigarano ne apprezzerà la voglia di lottare in ogni situazione, il tutto sempre con il sorriso sulle labbra e grande entusiasmo. Benvenuta Federica!

Prende sempre più fisionomia la squadra che andrà in campo in maglia Pallacanestro Vigarano a partire dal mese di ottobre. Oggi è la volta di dare il benvenuto a Federica Tognalini. “Appena rientrato nel bellissimo mondo del basket femminile” inizia Coach SaviniHo subito pensato che una delle giocatrici che avremmo dovuto provare ad avere con noi fosse Federica Tognalini. Porta con se certezze importanti e tante qualità. A 24 anni vanta una carriera che parla per lei con club importanti nel suo palmares come Reyer, Umbertide, Napoli, San Martino, Geas e molti altri. Ha esperienza, ha qualità fisiche e atletiche che ne fanno un’ala molto versatile e duttile. Ha un bellissimo carattere, è un guerriero che non molla mai e non si arrende alle difficoltà. Qualche anno fa alcuni problemi fisici potevano scoraggiare chiunque, ma non Fede, che ha saputo andare avanti e dare nuovo impulso alla propria vita da atleta. Abbiamo lavorato insieme nel 2010 dove in maglia Libertas è stata importante nella corsa alla Coppa Italia e soprattutto al Titolo U19. Giocò una stagione straordinaria (11,1pt + 8,7r con il 52% al tiro) da poco più che diciottenne. Ringrazio la società per il grande lavoro svolto che mi offre la possibilità oggi di avere una giocatrice in più di questo livello e una persona che apprezzo moltissimo. E’ un piacere e un onore tornare a lavorare insieme, con Tognalini acquisiamo nuove dimensioni tattiche e diamo ancora più qualità al nostro progetto. Sarà il nostro portafortuna personale, dato che ovunque ha andata ha saputo vincere qualcosa…

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author