Pasta Cellino Cagliari, sfida difficilissima contro Rieti per inseguire l'obiettivo salvezza

Sfida difficile, ma molto importante per la Pasta Cellino che affronterà domani alle ore 20.30 al
PalaPirastu una Zeus Energy Group Rieti in cerca dei playoff. La formazione di coach Paolini vuole
invece conquistare una vittoria casalinga per riscattare le ultime due sconfitte in trasferta e
continuare a inseguire l’obiettivo salvezza diretta.

Gli avversari

La NPC, nonostante un avvio di campionato non semplice che ha portato all’esonero di coach
Luciano Nunzi, sostituito dal vice Alessandro Rossi, è al momento infatti in piena lotta per l’accesso
alla post season, dato che si trova nel gruppo al settimo posto in classifica a quota 26 punti.
Rispetto alla gara di andata, giocata al PalaSojourner lo scorso 23 dicembre e vinta dai padroni di
casa per 84 a 70, la Zeus Energy Group ha cambiato l’esterno Norman Hassan con Andrea La Torre,
ma ha perso proprio nell’ultima partita contro la Mens Sana Siena, finita con una sconfitta interna
per 79 a 77, l’americano Jamal Olasewere, che ha riportato la lesione totale del tendine rotuleo
del ginocchio sinistro.
Play titolare degli amaranto è il bolognese Claudio Tommasini, visto anche in Serie A a Caserta, che
sta disputando un’ottima stagione con 10,9 punti e 3,6 assist di media a match. Al suo fianco
partono in quintetto lo statunitense Zaid Hearst, che non è solo il miglior marcatore dei laziali con
18 punti di media a sfida, ma è anche il giocatore con più falli subiti nel girone Ovest con 6,4 falli
subiti ad “allacciata di scarpe”, e il prospetto, classe 1997, Andrea La Torre, arrivato a Rieti alla fine
del mese di febbraio dopo aver iniziato il campionato a Udine e subito positivo con 6,2 punti di
media a gara.
Sotto le plance la NPC, vista l’assenza di Olasewere, dovrebbe schierare l’ala Giovanni Carenza e il
veterano Angelo Gigli, che si fa sentire nel pitturato con 9 punti e ben 8,2 rimbalzi di media a
partita.

Coach Rossi dispone di una panchina sicuramente di buon livello. Il play di riserva è il bergamasco
Nicola Savoldelli, che si sta rendendo utile con 3,7 punti di media a match.
Le rotazioni degli esterni sono garantite dall’espertissimo italo- argentino Juan Marcos Casini, che
è il terzo miglior tiratore da tre del Girone Ovest con un notevole 45% dall’arco ed è stato
protagonista di una grande prestazione contro Siena chiusa con 18 punti, e dal giovane Alberto
Conti, cresciuto nel vivaio della Virtus Bologna.
Cambia i lunghi il centro, ex Mens Sana e Recanati, Leonardo Marini.

LA SITUAZIONE DELLA PASTA CELLINO

Non si segnalano problemi fisici nelle fila della Pasta Cellino con coach Paolini che avrà quindi a
disposizione il roster al completo.

LE PAROLE DI COACH RICCARDO PAOLINI

La gara di domani vale tantissimo ai fini della salvezza. Sono convinto che la mia squadra abbia
raccolto meno di quello che ha seminato impegnandosi quotidianamente in palestra. Per cui nelle
ultime tre partite dobbiamo ottenere ciò che ci manca. Rieti è una compagine molto ben
organizzata e credo che coach Rossi abbia compiuto un ottimo lavoro nell’arco della stagione. La
NPC ha un nucleo di giocatori esperti, come Tommasini, Gigli, Hearst, Carenza o Casini, coadiuvati
da dei giovani interessanti che forniscono un contributo importante. E’ ovvio che l’assenza di
Olasewere potrebbe un po’ pesare visto che parliamo di un elemento di una fisicità quasi unica.

Commenta
(Visited 43 times, 1 visits today)

About The Author