EA7 Armani Milano - Pasta Reggia Caserta, pregara

Tradizionale conferenza stampa per coach Markovski alla vigilia della trasferta sul campo dell’EA7 Milano. «A prescindere da chi ci troviamo di fronte – sostiene il tecnico casertano – siamo noi che dobbiamo esprimerci al meglio. Non dobbiamo tirarci indietro di fronte a nessuno, anche se, per l’opinione pubblica, il risultato appare abbastanza scontato. Questa è per noi una partita da Eurolega in cui dobbiamo cercare di esprimerci al 100%. Se capiterà l’occasione, dovremo essere bravi a coglierla, diversamente da come abbiamo fatto nelle ultime partite». L’allenatore bianconero ha anche sintetizzato il lavoro svolto in settimana in palestra ed ha confermato di essere stato delegato dalla società a tenere i rapporti con i procuratori per eventuali variazioni da apportare al roster. «Valuteremo ogni possibilità – ha affermato Markovski – tenendo presente quello che ci offrono e quelle che sono le nostre possibilità».
La partita EA7 Milano – Pasta Reggia Caserta avrà inizio alle ore 18.15 e sarà diretta dalla terna formata da Paolo Taurino, Emanuele Aronne e Denis Quarta e sarà trasmessa in diretta, come di consueto, da Telelunadue (canale 95 del digitale terrestre). Radiocronaca diretta sulle frequenze di Radio Prima Rete Stereo

Carlo Giannoni
segretario generale
responsabile ufficio stampa


da sito ufficiale Olimpia Milano:

Contro Caserta per prolungare la striscia

L’Olimpia torna al Mediolanum Forum per la sfida contro Caserta, domenica 14 dicembre alle 18.15. Serata particolare: si concluderà con il “Post Game Party” per 100 abbonati; ospiti d’onore i 12 laureati della “Cattolica” che hanno vinto il “Premio Gemelli” sostenuto dalla Pallacanestro Olimpia e infine “Teddy Bear Toss” con lancio di peluche in campo dopo il primo canestro per sostenere i bambini ricoverati nei reparti pediatrici. E si va in campo forti dei 104.3 punti di media nelle ultime tre gare, con una striscia vincente di quattro partite, che sono 22 in regular season sul campo di casa. Alessandro Gentile gioca la gara in maglia Olimpia numero 121 pareggiando il totale del padre Nando.

MILANO-CASERTA I PRECEDENTI
E’ fortissimo il legame tra l’Olimpia Milano e la Juve Caserta. Il club campano ha giocato nella sua storia tre finali scudetto, tutte contro l’Olimpia Milano. La prima nel 1986 finì 2-1 per l’Olimpia, nel 1987, prima finale al meglio delle 5 partite, finì 3-0 per l’Olimpia che completò il suo storico Grande Slam. Nel 1991 invece Caserta sbancò il Forum in gara 5 e vinse il suo primo e finora unico scudetto. Allenatore di quella squadra era Franco Marcelletti, che in seguito ha allenato la stessa Olimpia, il playmaker era Nando Gentile, che poi ha vinto lo scudetto numero 25 nella storia del club nel 1996 ed è il padre di Alessandro Gentile. Il dato eclatante è che l’Olimpia in quella stagione 1990/91 vinse tutte le partite casalinghe prima di perdere proprio l’ultima, quella che le negò lo scudetto. Era il primo anno di Mike D’Antoni da capoallenatore. Le due squadre si sono incontrate anche in una memorabile semifinale scudetto nel 2010, vinta dall’Olimpia a Caserta nella quinta partita. In assoluto, le due squadre si sono affrontate 55 volte nella loro storia con un bilancio di 35-20 per l’Olimpia. A Milano il bilancio è 23-5 a favore dell’Olimpia, ma a Caserta è 15-12 per i campani.

LA MILANO-CASERTA CONNECTION
Sono due i giocatori di Caserta che vantano un passato a Milano. Andrea Michelori, milanese cresciuto nelle giovanili Olimpia, ha debuttato in Serie A con l’Olimpia nella stagione 1996/97 ed è rimasto in biancorosso fino al campionato 2001/02. Marco Mordente, che pur abruzzese ha giocato nelle giovanili dell’Olimpia, ha debuttato anche lui in Serie A a Milano nella stagione 1996/97. Se n’è andato a Ragusa prima del campionato 1999/2000, rientrando un anno dopo salvo andarsene nel 2002. Dal 2008 ha giocato altri tre anni a Milano, venendo insignito anche del grado di capitano. Alessandro Gentile, pur essendo casertano e figlio del più grande prodotto del vivaio casertano, Nando Gentile, non ha mai giocato nella Juve. La sua carriera cominciò a Maddaloni, allenato dal padre. Michele Vitali e Claudio Tommasini però sono stati suoi compagni di squadra per un anno nelle giovanili nella Virtus Bologna. Nessun giocatore dell’Olimpia attuale ha mai giocato a Caserta. Il coach di Caserta, Zare Markovski, ha allenato brevemente a Milano nella stagione 2007/08. Il suo assistente Giacomo Baioni ha fatto parte dello staff tecnico di Siena assieme al Coach dell’Olimpia Luca Banchi quando il capo allenatore era Simone Pianigiani.

MILANO-CASERTA: GLI ARBITRI
La partita Milano-Caserta sarà diretta da Paolo Taurino (precedente Olimpia stagionale: Cremona-EA7 al debutto), Emanuele Aronne (era ad Avellino) e Denis Quarta (debutto stagionale in gare dell’Olimpia).

I TIRATORI DELL’OLIMPIA
L’Olimpia è diventata dopo Sassari la miglior squadra del campionato nel tiro da tre con il 40.5% con tre giocatori nei primi otto della classifica individuale.
Giocatore Tiri da 3 Perc. Pos.
Linas Kleiza 17/34 50.0% 3°
Joe Ragland 16/33 48.5% 5°
MarShon Brooks 20/44 45.5% 8°

MARSHON BROOKS: IL CAMBIO DI MARCIA
Dopo la partita di Reggio Emilia, MarShon Brooks ha cambiato marcia. Ecco le sue statistiche nelle ultime quattro partite di campionato a confronto con le precedenti cinque:
Periodo Min. P.ti T2p T3p TL Rim.
1-5 21.0 10.2 40.0% 46.2% 68.4% 3.2
6-9 30.8 23.5 58.1% 45.2% 76.2% 5.8

I NUMERI DI BROOKS
Nella storia dell’Olimpia il record di punti in una gara appartiene ovviamente al grande Sandro Riminucci che una volta ne fece addirittura 77. Per molti anni quello è stato il record di punti per la Serie A. Successe nella stagione 1963/64. Nane Vianello la stagione precedente ne aveva segnati 67 in una sola prova. Resta quella la quinta prestazione di sempre in Serie A. Nessun altro giocatore dell’Olimpia ha mai segnato 50 punti in una partita. Ma Petar Naumoski ne fece 48 nel 2002/03; Louis Bullock 45 nel 2001/02; Aleksandar Djordjevic ne fece 43 nel 1993/94 e 38 l’anno prima, nel 1990/91, Jay Vincent ebbe una partita da 41 punti; nel 1989/90 ci fu un 49 di Antonello Riva e un 43 di Bob McAdoo (suo record in maglia Olimpia). Nel 1988/89 Roberto Premier fece un 39. Ma dopo il 48 di Naumoski, nessun giocatore dell’Olimpia ha fatto meglio dei 37 di MarShon Brooks a Varese.
INFALLIBILE A SASSARI – MarShon Brooks a Sassari oltre a segnare 25 punti, ha fatto 7/7 nel tiro da due. Anche i 7 canestri da due sono record stagionale.

PLUS/MINUS: RAGLAND PRIMO
Cinque giocatori dell’Olimpia figurano tra i primi 15 nel plus/minus, la statistica che misura il punteggio con o senza il giocatore in questione in campo. Joe Ragland dopo la partita di Sassari è diventato il numero 1 di specialità
Giocatore +/- Pos.
Joe Ragland +10.2 1°
Alessandro Gentile +8.4 4°
MarShon Brooks +7.8 6°
Linas Kleiza +6.8 10°
Samardo Samuels +5.7 14°

SAMUELS RE DELLA VALUTAZIONE
Samardo Samuels è il terzo giocatore del campionato italiano per valutazione media, 20.3. Ma per 40 minuti giocati la sua valutazione salirebbe a quota 33.1 che è nettamente la più alta della Serie A. Ecco come cambia la classifica in base ai minuti giocati. Da segnalare il quarto posto di MarShon Brooks.
Pos. Giocatore Squadra Media M/40
1 SAMUELS MILANO 20.3 33.1
2 Young Caserta 22.0 27.7
3 Anosike Avellino 20.9 27.3
4 BROOKS MILANO 17.0 26.8
5 Peric Venezia 16.8 25.9

IL MIGLIOR ATTACCO E’ BIANCOROSSO
L’Olimpia è esplosa offensivamente nelle ultime tre partite in cui ha segnato 103.3 punti di media con 3-0 di record. Le graduatorie riflettono questa esplosione. L’EA7 adesso ha l’attacco più produttivo del campionato con 86.6 di media ed è prima nel tiro da tre con il 40.5%. Inoltre è seconda nel tiro da due e terza nei tiri liberi. Ecco il dettaglio.
Statistica Dato Pos. Note
Punti 86.6 1° Seconda Sassari 86.0
Tiri da 3 40.5% 1° Seconda R.Emilia 38.6%
Tiri da 2 55.5% 2° Prima Brindisi 56.5%
Tiri liberi 82.0% 3° Prima Roma 83.7%

RECORD SOCIETARIO DI ASSIST
A Sassari, l’Olimpia Milano ha stabilito il record societario (dati disponibili dalla 1987/88) negli assist in una singola gara, con 28. Il primato precedente era di 27, stabilito il 5/5/2013 in EA7 Emporio Armani-Enel Brindisi 94-89. In ambedue le gare a guidare la squadra negli assist è stato Alessandro Gentile: contro Brindisi fece il suo record personale di 10, a Sassari ha stabilito quello stagionale con 7.

SAMUELS RECORD DI PUNTI EGUAGLIATO
Con i 23 punti segnati a Sassari, Samardo Samuels ha eguagliato il suo record carriera nel campionato italiano. Lo scorso anno Samuels ne segnò 23 nell’ultima giornata di regular season a Siena. Tornò a segnare 23 punti nella semifinale di playoffs sempre contro Sassari in gara 1. In tutto Samuels ha superato quota 20 punti in singola partita sei volte. L’aveva fatto già al debutto di Cremona con 22. A Sassari ha fatto 9/10 nel tiro da due, specialità nella quale adesso è terzo assoluto in graduatoria con il 62.7%.
LE STOPPATE – Samardo Samuels è settimo nelle stoppate con 1.2 a partita. Precede Shawn James con 1.1. Tuttavia James avrebbe 3.4 stoppate di media ogni 40 minuti in campo.

GENTILE AL TOP NEL TIRO DA 2, LIBERI E ASSIST
Alessandro Gentile al momento è al top in carriera nel tiro da due e nei tiri liberi. Nella stagione 2012/13 fece il suo “best” nel tiro da due con il 51.6%, leggermente peggiorato l’anno passato (51.2%). Attualmente ha il 57.4%, settimo posto assoluto in graduatoria. Nei tiri liberi, il suo dato migliore risale all’anno passato con il 76.3%. Ma attualmente ha l’82.6%. Anche i 3.0 assist di media sono il dato più alto per una stagione. Nell’ultimo turno ha distribuito 7 assist, record stagionale.
IN EUROLEGA – La precisione di Gentile dalla lunetta si estende in Eurolega dove dopo nove gare (sette giocate) ha 23/26, ovvero l’88.5%.

THE MOSSMAN: LA STRISCIA DALLA LINEA
David Moss ha sbagliato i primi due tiri liberi della stagione a Cremona. Poi non ha più sbagliato e la sua striscia è arrivata a quota 15: 4/4 contro Trento, 3/3 contro Venezia, 4/4 a Reggio Emilia, 2/2 contro Cantù e a Sassari (Moss non ha giocato ad Avellino e contro Pesaro; e non ha tirato liberi a Varese). In totale ha l’88.2%, 15/17 per l’esattezza. Moss ha anche una striscia di 12 gare di Eurolega consecutive con almeno una tripla ed è ad una palla recuperata dalle 100 in carriera.

DANIEL HACKETT PROTAGONISTA IN EUROLEGA
I 25 punti di Daniel Hackett contro il Bayern Monaco sono solo uno in meno del suo record carriera in Eurolega che è di 26 e risale a Siena-Galatasaray del 16 ottobre 2013. Tuttavia sono record in maglia Olimpia… Nelle ultime tre partite Hackett ha segnato 67 punti ovvero 22.3 di medi… In Eurolega, Hackett non aveva mai segnato almeno venti punti in due gare consecutive, adesso l’ha fatto tre volte….

OLIMPIA, 22 DI FILA IN CASA
In casa la serie vincente dell’Olimpia in partite di regular season è ancora attiva dopo il successo su Pesaro e ha raggiunto quota 22 gare estendendosi alle ultime tre partite della stagione 2012/13.

NELLE ULTIME TRE 104.3 DI MEDIA
L’ Olimpia nelle ultime tre gare ha segnato 313 punti, 104.3 di media… Il 79.4% da due dell’Olimpia è la miglior percentuale di realizzazione da due in una singola gara dalla stagione 2006/07 quando fece l’80.3% contro Capo d’Orlando.

EUROLEGA: ANCORA TRA LE TOP 16
Dal 2005/06 è la quarta volta che l’Olimpia raggiunge le Top 16 di Eurolega. Era successo nel 2008/09 (coach Piero Bucchi), nel 2011/12 (coach Sergio Scariolo) e di nuovo nel 2012/13 (allenatore Luca Banchi). Non era mai capitato però per due volte consecutive. Coach Banchi vanta il risultato migliore con il raggiungimento dei playoff nella passata stagione. Per il secondo anno consecutivo l’Olimpia è l’unica squadra italiana tra le prime 16 d’Europa.

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author