Per il Golfo a Trecate vietato sbagliare

Domenica il Basket Golfo va a giocare a Trecate, contro il fanalino di coda del nostro girone, i novaresi dopo dieci giornate sono ancora a zero punti in classifica, 62 punti segnati e 83 subiti, queste le sue medie, nelle ultime due uscite con Monsummano in casa e a Forlì 215 punti subiti.
Guardando questi dati, il rischio principale di questa partita per i piombinesi potrebbe essere il sottovalutare gli avversari, ma attenzione Trecate quando riesce ad esprimersi al meglio è in grado di stare in partita anche con squadre sicuramente meglio attrezzate di lei.
Ne sono prova le partite a Rimini e Bottegone, la prima persa di soli tre punti, dopo aver condotto fino a metà ultimo quarto e la seconda dove a quaranta secondi dal termine era ancora a meno tre, o la recente sconfitta casalinga con Livorno, gara persa di cinque punti con sorpasso labronico solo nell´ultimo quarto.
Insomma Trecate merita rispetto, come coach Cerina sottolinea in un articolo sulla stampa locale, per quanto fatto negli anni precedenti, due promozioni e la serie B raggiunta, traguardo storico per la società e per l´impegno sportivo che i suoi ragazzi, pur fra molte difficoltà, stanno mettendo in campo.
Il divario dal punto di vista tecnico fra le due squadre c´è ed è innegabile, i novaresi hanno fra le loro fila un solo elemento con esperienze importanti in categoria, l´ala classe 77 Stefano Scrocco che tre anni fa giocava a Lucca in DNB e negli anni precedenti anche in DNA a Potenza e Omegna, in questo campionato ha segnato 12.9 punti di media, tirando col 47% da tre, terzo migliore del campionato dietro Tempestini e Genovese, tiro da tre che vede, insieme a Scrocco, altri quattro compagni di squadra ben figurare, la guardia Peroni con 9.8 punti ed il 41% dalla distanza, l´ala Grossini col 38% e i due play Taffetani e Larizzate col 33%.
Fra i lunghi novaresi c´è il loro miglior marcatore, Colombo con 13.2 punti di media e 5.7 rimbalzi e l´ala grande Gerli che è fra i migliori rimbalzisti del girone con 8.5 a partita.
Piombino, dopo la grande prova con Cento, dove la squadra ha mostrato, come sottolineato da coach Padovano, miglioramenti importanti, quali una ottima efficienza difensiva, raramente mostrata in stagione, la conferma della crescita ai rimbalzi, contro una squadra fra le migliori nella specialità e il ritrovato rendimento della panchina., dopo qualche passaggio a vuoto.
Dopo una partita così i gialloblù non possono permettersi di fare passi indietro, insomma vietato sbagliare, sarà compito principale di coach Padovano questa settimana non far allentare la tensione agonistica e far arrivare i suoi ragazzi al Pala Agil domenica con la giusta concentrazione.
Col risultato di domenica passata si aprono in classifica interessanti prospettive per Venucci e compagni e se continueranno a crederci come fatto finora potrebbero dare grandi soddisfazioni a squadra, società e tifosi.

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author