Per il San Michele Maddaloni trasferta insidiosa a Monteroni

Per il San Michele trasferta insidiosa a Monteroni

Torna a viaggiare il San Michele Maddaloni, impegnato oggi alle 18:00 sul parquet del Monteroni. Gara insidiosa, non facile per capitan Nino Garofalo e compagni, che dopo aver ritrovato il successo sette giorni fa contro il Basket Isernia, vogliono intascare la prima vittoria esterna. La formazione leccese è completamente diversa rispetto a quella affrontata dai biancazzurri nella scorsa stagione, in cui nelle due gare disputate il fattore campo è sempre saltato. In entrambe le circostanze, comuqnue, le “doppie v” sono arrivate praticamente nel rush finale, con la Nuova Pallacanestro Monteroni che sorprese nella prima giornata i maddalonesi, e con questi ultimi che resero il favore quando uscirono con i due punti in tasca dal Pala Quarta-Lauretti, parquet che in questa stagione è stato violato già due volte su tre occasioni, seppur da squadre del calibro di Pescara ed Agropoli.

Come detto anche da coach Massaro, i salentini sono un bel mix tra giocatori esperti e di gran caratura per questa categoria, come Manuele Mocavero ed Andrea Grosso, e dei giovani di bella prospettiva che hanno già maturato avventure soddisfacenti, come Alessandro Potì e Gianmarco Leggio. Sicuramente si tratterà di una sfida che metterà l’una di fronte all’altra due squadre attualmente appaiate in classifica, a quota 4 punti, e con quella voglia di risalire la china ambendo alle posizioni di rango di questo campionato di Serie B che si sta dimostrando, sin dal primo turno di gare, molto equilibrato.

«E’ stato importante vincere contro Isernia, anche se effettivamente abbiamo giocato per circa 15’ – ha dichiarato coach Massimo Massaro – nei quali siamo riusciti a prendere quel giusto vantaggio che poi siamo stati bravi ad amministrare. Volevamo vincere e convincere, e forse per quel che riguarda il secondo aspetto non l’abbiamo centrato a pieno, ma erano importanti i due punti soprattutto per il morale. Adesso affronteremo questa trasferta con la consapevolezza di avere un ottimo avversario di fronte, e per noi una vittoria in trasferta significherebbe spostare gli equilibri di questo campionato. Stiamo crescendo fisicamente, abbiamo superato qualche acciacco di troppo che non ci ha permesso di esprimerci in modo perfetto sino a qui, ma – ha concluso il trainer biancazzurro – siamo pronti per lottare».

Addetto Stampa

Pall. San Michele

Giovanni Bocciero

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author