Per la Blukart ancora una corazzata: al PalaCarismi arriva Forlì

Una squadra costruita per il salto di categoria: questo è ciò che fa venire alla mente una squadra come l’Unieuro Pallacanestro Forlì 2.015, che domenica arriva al PALACARISMI per disputare la dodicesima giornata di andata del girone A del campionato di serie B. Una società nuova di zecca, costruita di sana pianta sulle ceneri di quella fallita nel gennaio 2015 (nel bel mezzo della stagione di A2 Gold), iscritta per la stagione 2015/2016 al campionato di serie B grazie all’acquisto del titolo sportivo del “Basket Club Lorenzo Zanni” di Lugo di Romagna, che ha saputo fin da subito saziare la fame di basket di una piazza da oltre mille abbonamenti, e che ha in mente un unico obiettivo: la promozione in serie A2. Per fare questo la Pallacanestro Forlì 2.015 (che ha scelto questa grafica della propria denominazione per rimarcare, oltre all’anno di fondazione, anche il concetto di 2.0 ovvero di nuovo inizio nell’evoluzione) si è dotata di tre elementi fondamentali: la struttura societaria, dove spiccano un presidente appassionato come Giuseppe Rossi ed un direttore sportivo di alto profilo come Geremia “Mimmo” Giroldi, che al PALACARISMI è ricordato anche per la sua partecipazione ai mitici quadrangolari precampionato dei primi anni ottanta che si svolgevano all’ombra della Rocca e a cui prendeva parte con il numero 14 della Libertas Livorno targata “Analcolica Peroni”; lo sponsor, prestigiosissimo, con ramificazioni su tutto il territorio nazionale ma con base operativa proprio a Forlì, in grado di fornire un sostegno economico adeguato alle ambizioni; la squadra, formata da giocatori molto esperti (la più vecchia del girone, con 28 anni di media), quasi tutti provenienti dalla categoria superiore e abituati a vincere i campionati, tanto da fornire, oltre ad un quintetto base stellare, anche una panchina di altissima qualità. Punta di diamante del roster è Rodolfo Rombaldoni che, a trentanove anni da compiere il prossimo martedì 15 dicembre, vanta nel proprio palmares un argento olimpico, conquistato ad Atene 2004 con la nazionale, due scudetti (Fortitudo Bologna e Mens Sana Siena) e una Supercoppa Italiana (Fortitudo Bologna). I risultati fino ad oggi hanno dato ragione ai romagnoli, che hanno finora collezionato dieci successi su undici incontri disputati, con l’unico passo falso fatto registrare in casa contro Cecina, alla seconda giornata. Alla Blukart Etrusca toccherà ancora una volta cercare di recitare il ruolo del guastafeste che non ci sta ad essere la vittima designata, ruolo reso ancora più difficile dalle assenze che non consentono a Coach Barsotti di disporre di tutti i suoi elementi. Comunque vada si tratterà di una festa dello sport per San Miniato, con la soddisfazione di aver incontrato al PALACARISMI giocatori di questo calibro e di averlo fatto a testa alta, con la dignità di chi crede nel proprio lavoro, e se poi ci scappasse anche un sorpresone allora la festa sarebbe elevata all’ennesima potenza. “Se guardiamo il roster Forlì è la corazzata del girone.” presenta così gli avversari coach Barsotti “Noi dobbiamo vivere la gara con grande senso di sfida ed esaltarci di fronte alla possibilità di poter affrontare un squadra di tale calibro, che fuori casa ha sempre vinto. Sfortunatamente corriamo il rischio di presentarci non al completo, ma non dobbiamo smarrire la nostra identità: in casa nostra abbiamo sempre avuto la capacità di condurre la gara sui nostri ritmi e tutti hanno subito il nostro gioco. Sono certo che ognuno dei ragazzi darà più del massimo ed il pubblico ci spingerà a tentare un’impresa che sulla carta sembra impossibile, quelle imprese che ci caricano al massimo”.

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author