Per la Rekico non è giornata, Lecco show tra le mura amiche

Gimar 72
Rekico 52
(17-11; 41-25; 51-31)

LECCO: Vitelli, Fabi 7, Morgillo 8, Ratti ne, Riva, Balanzoni 13, Garota, Quartieri, Spera 6, Cacace 26, Albenga, Maccaferri 10. All.: Meneguzzo.

FAENZA: Aromando ne, Perin 5, Silimbani 2, Benedetti 6, Venucci 15, Iattoni 12, Pagani 2, Milosevic, Chiappelli 5, Brighi 5. All.: Regazzi.
ARBITRI: Spessot – Pellicani

Niente da fare per la Rekico in casa di Lecco. I faentini non bissano il successo della scorsa stagione, cadendo 52-72 in un match condizionato dalle basse percentuali offensive e dai pochi rimbalzi catturati: la statiche vede Lecco trionfare 53-28. Due fattori che non permettono di sfatare il tabù trasferta nonostante la spinta del solito nutrito pubblico faentino che non ha perso l’occasione per seguire dal vivo la squadra.

Già in avvio di gara la Rekico litiga con il canestro ed infatti il peso dell’attacco è tutto sulle spalle di Venucci, autore di 9 degli 11 punti complessivi. La Gimar mostra maggiore fisicità sotto canestro, ma non riesce a sfruttarla a dovere, conducendo al 10’ di soli 6 punti, 17-11. Nel secondo quarto si spostano gli equilibri. Lecco punisce dalla lunga distanza soprattutto con Cacace e sono proprio tre sue triple consecutive a far volare i lombardi sul 36-24. La Rekico invece fatica a trovare soluzioni per perforare la difesa avversaria e come se non bastasse sbaglia ben 7 dei 10 liberi a disposizione. All’intervallo il punteggio è lo specchio di questi problemi: il tabellone vede Lecco avanti 41-25. Al rientro dagli spogliatoi la musica non cambia, tanto che Faenza trova due soli punti nei primi 5 minuti e 6 complessivi in tutto il periodo, di cui 4 dalla lunetta. La Gimar pur abbassando i ritmi, riesce così a portarsi sul 51-31. Nel momento peggiore la Rekico reagisce iniziando l’ultimo quarto con tre triple consecutive riaprendo i giochi sul 40-53 al 32’, ma Lecco non subisce il contraccolpo psicologico, trovando canestri importanti con Balanzoni e Quartieri e liberi pesanti con cui chiude i conti.

 

Foto per concessione Ufficio Stampa Rekico Faenza

Commenta
(Visited 33 times, 1 visits today)

About The Author