Per l’Erogasmet Crema ritorno sul parquet di casa

Ritorno sul parquet del PalaCremonesi per l’Erogasmet Crema che, dopo due trasferte consecutive, intramezzate dal turno di riposo infrasettimanale, ospiterà domenica alle 18.00 nella quinta giornata del campionato di Serie B la Vivigas Alto Sebino, società nata in estate dalla fusione di Costa Volpino e Pisogne. I bergamaschi, allenati dal cremasco Alessandro Crotti, si trovano in 10° posizione in classifica, con un record di 1 vittoria, ottenuta in casa con la Fortitudo Bologna, e 3 sconfitte, nonostante un calendario favorevole con tre partite casalinghe nelle prime quattro.

Il roster della Vivigas è stato costruito cercando di creare un gruppo abbastanza giovane, pur contando su un quintetto con diversa esperienza in categorie importanti. Il giocatore su cui si dovrà concentrare maggiormente la difesa biancorossa è probabilmente il playmaker Simone Centanni, cresciuto nelle giovanili della Mens Sana Siena e con esperienze anche nelle nazionali giovanili, è un giocatore molto bravo sia a mettere punti a tabellone che a trovare i compagni liberi come dimostrano i 19 punti e 3,5 assist fatti registrare nel primo spezzone di campionato. Al suo fianco, in posizione di guardia agisce Filiberto Dri, atleta dal grande impatto fisico con un ottimo 1 contro 1 e buonissimo difensore. L’ala piccola è Marco Planezio, atleta con diverse esperienze anche in DNA, è un giocatore molto duttile con un ottimo tiro da tre punti. Sotto canestro, i bergamaschi contano molto sull’impatto portato dal pivot Michele Squeo, molto solido in fase difensiva e con buoni movimenti vicino a canestro, protagonista di un inizio di stagione in doppia doppia di media. Completa il quintetto l’ala-centro Manuele Meschino, unico over 25 del roster di coach Crotti, che porta in dote alla squadra esperienza e tecnica.

La panchina è totalmente formata da giocatori sotto i 21 anni che portano velocità ed entusiasmo quando sono chiamati in causa. Il cambio del play è Francesco Belloni, cresciuto nelle giovanili della Vanoli Cremona, dotato di un buon tiro da tre punti mentre il cambio degli esterni è Marco di Gennaro, guardia atletica con un buon tiro da fuori. In rotazione sotto canestro sarà importante il contributo portato da Alessandro Spatti, 4 moderno capace di giocare sia vicino a canestro sia lontano dall’area e ottimo atleta, valido anche a rimbalzo.

Dopo le due belle vittorie all’esordio contro Desio e nella trasferta di Lecco, domenica scorsa è arrivata la prima sconfitta dell’anno per i ragazzi di coach Baldiraghi, sconfitti a Pordenone. La partita contro l’Alto Sebino è un’occasione importante per tornare a mettere punti in classifica contando sul buona condizione mostrata fino ad ora, anche se sarà importante sistemare qualche dettaglio in attacco dove le troppe palle perse hanno pesato molto in terra friulana.

 

Alberto Zani

Commenta
(Visited 16 times, 1 visits today)

About The Author