Pesaro-Cremona, Galli: "Squadra in grande crescita, abbiamo qualità ed intensità"

Il coach della Vuelle Massimo Galli presenta la sfida che domenica alle 19:05 vedrà i biancorossi affrontare la Vanoli Cremona alla Vitrifrigo Arena nella 10^ giornata di campionato. “Ad Avellino abbiamo avuto problemi di falli, ma abbiamo commesso alcuni errori nelle azioni conclusive. Anche senza McCree nell’ultimo quarto siamo riusciti a restare in partita fino alla fine. Ora ci aspetta la sida contro Cremona, che ritengo insieme a Varese al momento la squadra migliore dopo Milano e Venezia. Sono molto solidi in difesa e non a caso è anche la seconda migliore squadra in fase offensiva. Questo dimostra che la Vanoli ha molto talento in attacco. Sono  una squadra molto intensa, hanno vinto a Trento e Bologna, hanno trovato certezze sia in attacco, come spesso succede alle squadre di Sacchetti, che in difesa. Hanno rotazioni a 9 giocatori, dalla panchina escono Ricci e Travis Diener, giocatori di grande qualità. Stojanovic è stato tesserato ma non sappiamo se giocherà. Potrebbe essere Demps a lasciargli il posto, lo scopriremo domenica”, ha analizzato il coach biancorosso.

“Non dobbiamo essere appagati ma arrabbiati per la sconfitta di Avellino, dobbiamo fare una partita di qualità ma anche di intensità. Domenica scorsa contro Trieste partendo dalla difesa Cremona ha saputo fare il break che ha dato il via poi per la loro vittoria. Noi dovremo essere bravi ad attaccare contro una squadra come la Vanoli, una formazione che in ogni partita trova un giocatore che sa rendersi protagonista. Da parte nostra cerchiamo ogni giorno di fare e dare il massimo, siamo contenti che il pubblico stia apprezzando questo. Il campionato sarà molto equilibrato, viviamo alla giornata e nel breve periodo due vittorie in casa significherebbero avvicinarsi alle Final Eight, è inutile nasconderlo”, ha sottolineato Galli.

“Siamo carichi, vogliamo vincere e daremo tutto domenica. I ragazzi cercano di migliorare ogni giorno e rispetto a inizio campionato hanno capito che bisogna mettere le qualità individuali al servizio della squadra. Ho notato un passo in avanti sotto questo aspetto”, ha concluso il coach.

Fonte: Ufficio Stampa VL Pesaro

Commenta
(Visited 22 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.
Per Info