Pesaro sbanca il PalaPentassuglia; Avellino e Reggio Ok. Caserta batte la Fiat in rimonta

Giornata 26

Avellino, Caserta e Reggio vincono i casa battendo rispettivamente Cantù,Torino e Varese. La Consulntinvest fa l’impresa battendo l’Enel al PalaPentassuglia.

Sidigas Avellino – Mia Cantù 92-86

Gli irpini partono pronti via con un 7-0 di parziale con Ragland. Nel primo periodo c’è una sola squadra in campo quella di casa, che vola sul +11 con la bomba di Logan prima per allungare poi sul 29-13 con la tripla dell’ex Ragland dopo i primi 10’. Nel secondo quarto gli ospiti iniziano con un’altra faccia e accorciano sul meno cinque con Parillo che punisce dai 6,75, andando negli spogliatoi sul meno tre dopo la realizzazione di Cournooh. Ad inizio terzo periodo la Mia trova il primo vantaggio con Cournooh sul 43-44, ma sul finire del periodo i padroni di casa ritornano sul +9 con Thomas dalla lunetta. Nella quarta frazione gli ospiti riescono a ridurre sul meno uno con il 2/2 dell’ex Acker, che vale il 79-78. Gli uomini di Sacripanti non si scompongono e scappano sul 89-80 con Logan. Il finale è 92-86 per la Sidigas con uno strepitoso Ragland autore di 33 punti, a Cantù non bastano i 24 di Dowdell. Per i lupi arriva un successo dopo due k.o di fila che permette di accorciare sulla Reyer. Per i brianzoli la terza sconfitta di fila dopo quella con Torino e Varese.

Parziali (29-13,41-38,65-58)

Enel Brindisi – Consultinvest 93-94

L’inizio di gara è favorevole ai pesaresi che vanno avanti nel punteggio sul 5-10 con Jones, ma i padroni di casa non ci stanno e chiudono avanti di tre il primo periodo con Carter da sotto. Nella seconda frazione le due squadre si alternano il vantaggio, ma si va all’intervallo lungo sul 45-44 per i pugliesi dopo i liberi di Clarke. Nella terzo periodo gli uomini di Sacchetti allungano sul +7 con la tripla di M’Baye, chiudendo al 30’ sul 65-53 sempre con M’Baye. Nell’ultimo quarto l’Enel vola sul +15 con Carter, che punisce dalla lunga distanza. La squadra ospite però la riapre con il tiro da tre di Thornton, che vale il meno cinque per poi impattare sul 78-78 con Clarke. Nei minuti finali nessuna della due riesce a segnare il canestro della vittoria e quindi si va all’overtime dove Pesaro allunga prima sul + 6, ma Brindisi riesce a rimanere lucida, firmando il nuovo sorpasso con Moore,che però non basta ad evitare la sconfitta. Il finale è 93-94 con la Consulntinvest, che si salva dopo lo 0/2 di M’Baye. Per i marchigiani arriva una vittoria importantissima in chiave salvezza. Per i brindisini arriva una sconfitta che complica la strada verso i playoff. In casa Pesaro il migliore è Clarke, che realizza 33 punti, all’Enel non bastano i 29 di M’Baye.

Parziali (25-22,45-44,65-53,81-81)
Pastareggia Caserta – Fiat Torino 83-76

In avvio gli uomini di Dell’Agnello schiacciano il piede sull’acceleratore e scappano sul +14 dopo la bomba di Diawara, riuscendo poi a gestire il buon vantaggio accumulato e chiudere avanti sul 24-14 con Watt. Nel secondo quarto i padroni di casa rimangono sempre avanti, ma la Fiat riesce a farsi sotto sul meno cinque dopo il libero realizzato da Poeta. Al 20’ il punteggio recita 45-38 per Caserta con il canestro di Johnson. Nella ripresa Torino accorcia sul meno tre con White, mettendo per la prima volta la testa avanti con Harvey, che punisce con una tripla. Il buon momento degli ospiti continua, che allungano sul 52-63 con il canestro di Parente dai 6,75. Nella prima parte del quarto finale i piemontesi gestiscono il vantaggio, ma la Pastareggia impatta sul 69-69 con Diawara per poi firmare il sorpasso decisivo. Il finale è 83-76 per i campani con il canestro di Bostic. Per i padroni di casa arriva la vittoria numero dieci, per la Fiat arriva la seconda sconfitta consecutiva. Grande gara di Cinciarini, che chiude con 16, a Torino non bastano i 27 di Harvey.
Parziali (24-14,45-38-54-63)

Grissin Bon Reggio Emilia- Openjobmetis Varese 73-68

Al PalaBigi la Grissin Bon ottiene la sua quarta vittoria consecutiva battendo Varese priva di Maynor, con Cervi miglior realizzatore autore di 18 punti e 8 rimbalzi. Per i lombardi buona gara di Johnson, che chiude con 17 ma non bastano ad evitare la sconfitta dopo sei vittorie di fila. Nel primo quarto i padroni di casa scappano sul 11-2 con Polonara, allungando sul +14 con Needham. Nella seconda frazione gli uomini di Menetti controllano il ritmo della gara senza difficoltà e chiudono il primo tempo sul punteggio di 38-28 con il veterano Kaukenas. Nel terzo periodo Reggio vola sul 56-41 dopo il canestro del play Needham. Nell’ultimo quarto la Grissin bon sembra avere l’inerzia della gara a proprio favore sul +18 dopo il canestro di Reynolds, ma i varesini riaprono il match sul meno nove con la schiatta di Pelle. La Openjobmetis arriva anche ad un possesso di distanza con Kangur, ma Aradori fa 2/2 a cronometro fermo e sigilla il successo. Il finale è 73-68.
Parziali (18-7-38-28-58-45)

Commenta
(Visited 29 times, 1 visits today)

About The Author

Lorenzo Lubrano Nato il 22-08-1996 a Legnano (Mi), ho conseguito il diploma di liceo linguistico, frequento il primo anno di Linguaggi Dei Media (Università Cattolica Milano), ho giocato a basket per 8 anni, collaboro con la web radio milanese RadioBlaBla dove conduco una trasmissione dedicata al basket.