Pescara ko contro Mosciano. Fabbri: "Commessi errori inammissibili, sono molto deluso"

Gara sottotono, ma arbitraggio da dimenticare. Le dichiarazioni del presidente Di Censo. Ora la sosta per ricaricare le pile e lavorare

Brutta partita del Pescara Basket che incassa il secondo ko consecutivo, questa volta contro il Mosciano. Si tratta di una sconfitta che deve far riflettere al di là del risultato. I ragazzi, infatti, hanno pagato un atteggiamento molle e senza nerbo che ha permesso agli ospiti di fare il bello e il cattivo tempo.

[…]

A fine gara, il coach Fabbri ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “Stiamo attraversando un brutto momento. Stiamo giocando con poco cuore in questo momento. Finchè abbiamo questa poca voglia sarà difficile fare risultato. Sono stati commessi errori inammissibili. Una squadra come la nostra non può fare prestazioni simili. Abbiamo avuto anche la possibilità di ribaltarla quando ci siamo trovati a -4,ma abbiamo sbagliato ancora in modo clamoroso. Sono molto deluso”.

Anche l’assistant coach Di Nicola, che ha guidato la squadra nel finale, è deluso: “Sono dispiaciuto perchè l’ultimo quarto ha dimostrato che potevamo fare un’altra partita. È mancata la voglia di vincere e di difendere”.

Il presidente Luca di Censo si dice “deluso e arrabbiato per questo arbitraggio, che ci ha davvero penalizzato. Prima di parlare dei fischietti, però, voglio ringraziare il meraviglioso pubblico di stasera, che ha letteralmente spinto i nostri verso l’incredibile rimonta. Mi dispiace che i tifosi non abbiano potuto gioire alla fine, ma io li ringrazio davvero e sono convinto che torneremo presto a farli esultare. Abbiamo giocato un primo tempo bruttissimo e mi aspetto di più dalla squadra: credo sia evidente che dobbiamo migliorare; con la sosta abbiamo un po’ di tempo per lavorare per tornare a comandare il campionato ma tutti devono dare di più: le nostre stelle devono elevare il rendimento, che al momento è fortemente deficitario e questo non è accettabile. Bisogna cominciare a dare il 110%. tutti. Il rammarico più grande, però, arriva da un arbitraggio punitivo: una gestione di basso livello, che ci ha nettamente penalizzato e non è la prima volta che nelle partite importanti qualche arbitro fischi qualsiasi cosa contro la Pescara Basket. Complimenti agli avversari, ma nella serata in cui sono stati espulsi il nostro coach e il nostro capitano, devo sottolineare che gli arbitri hanno fatto letteralmente il bello e il cattivo tempo e hanno influito troppo sul match. Questo non è accettabile e non è la prima volta che avviene in questa stagione. Non può accadere. Come possono susseguirsi arbitraggi del genere in una stagione?”.

Pescara Basket- Olimpia Mosciano 62-67
(9-26; 23-41; 38-55)

Pescara Basket: Nardi 13, Najafi, Masciopinto, Saprykinas 13, Kuntic 9, Di Giorgio ne, Capitanelli 9, Adonide 11, Pucci ne, Fasciocco 7, Policari, Cocco. Coach Fabbri.

Fonte: Ufficio Stampa Pescara Basket

Commenta
(Visited 26 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.