Pescara, la carica di coach Salvemini: "Contro Rimini con la giusta determinazione"

Sabato santo e si gioca: la Serie B di pallacanestro non si ferma per le festività e, anzi, il girone D disputa uno dei turni decisivi del campionato. Tutto è ancora in ballo e, a ottanta minuti dalla fine, praticamente su tutti i campi ci si gioca qualcosa.

L’Amatori, dopo il convincente successo contro Porto Sant’Elpidio, va in Romagna, per cercare di migliorare la sua posizione in classifica e proseguire il momento positivo. Nonostante qualche infortunio traumatico di troppo, croce di quest’annata sportiva, Pescara sta ritrovando la sua solidità e sta mettendo a punto le nuove rotazioni, allungate dagli acquisti invernali. Proprio la panchina lunga a disposizione di Coach Salvemini, ha permesso all’Amatori, domenica scorsa, di lasciare a riposo due pezzi da novanta come Emidio Di Donato e Simone Pepe e vincere comunque la partita, al termine di una prestazione di buonissimo livello in cui ha concesso soltanto 52 punti agli avversari.

Questo trend positivo dovrà essere confermato già sabato sera, quando Rajola e compagni andranno a far visita ai Crabs di Rimini, squadra che, in questo momento, ha bisogno di punti sia per alimentare il difficile sogno playoff che per mettere definitivamente a distanza la zona playout.

I romagnoli vengono dalla sconfitta di Ortona, dove hanno ceduto 70-60 e hanno perso, per infortunio,anche l’esterno Luca Pesaresi; non ci è dato sapere se il giocatore sarà in campo domani, così come non sappiamo se sarà del match Davide Batman Meluzzi, talentuosissimo play classe 1998  fresco di convocazione in Nazionale Under 20 ma vittima di un problema alla caviglia.

Meluzzi ha costruito, durante l’anno, un’asse di grande valore con il lungo Francesco Foiera, espertissimo pivot di 207 centimetri, già visto in Abruzzo con la canotta di Roseto. In questa stagione ha messo in mostra il suo feeling con il canestro anche Leonardo Battistini, classe 1995, mantovano, già nel roster di Reggio Emilia in A1.

All’andata, l’Amatori vinse un match un po’ atipico: il 93-79 con cui si concluse la partita, infatti, rappresenta un punteggio ben oltre le medie che di solito raccolgono gli abruzzesi. Fu la prima partita del 2017, dopo una lunghissima pausa: partita strana, come spesso succede nelle sfide che si giocano dopo la sosta invernale. Simone Pepe mise il sigillo sul match con ben 39 punti, in una serata in cui la sua squadra tirò con il 54% dal campo.

Coach Giorgio Salvemini ha presentato così il match di domani: «Giochiamo contro una squadra di forte impatto atletico, con giocatori in grado di fare canestro con grande continuità. Loro hanno un paio di giocatori in dubbio per qualche problema fisico, ma a prescindere da chi scenderà in campo, noi abbiamo imparato che in trasferta serve un’attenzione elevata. Siamo al penultimo appuntamento della regular season e serve la determinazione giusta per un impegno così importante. Noi cercheremo di mettere dei granelli di sabbia nei loro ingranaggi, ma dovremo soprattutto fare la nostra partita, con la giusta determinazione e con tantissima convinzione».

Palla a due, dunque, sabato 15 aprile alle ore 20:30, al Palaflaminio di Rimini. Saremo lì per raccontarvi la partita, aggiornandovi sulla nostra pagina Facebook amatoribasketpescara. Il servizio Netcasting, dove seguire la partita punto a punto, è invece offerto dal sito della Lega Pallacanestro. L’Amatori giocherà sabato sera anche l’ultimo turno di campionato, il super derby contro Campli in programma sabato 22 aprile al Palaelettra di Pescara.

Commenta
(Visited 14 times, 1 visits today)

About The Author