Campionato finito, Petrucci: "Non assegneremo lo scudetto. Salary cap? Chissà..."

La stagione 2019/20 del basket italiano si è ufficialmente conclusa nel tardo pomeriggio di ieri, quando la Fip ha fermato definitivamente i campionati di Serie A e di Serie A2. Una decisione sofferta, provocata come ben sappiamo dalla pandemia da COVID-19 che non accenna a placarsi in varie parti del mondo e d’Europa.

Il Presidente Fip, Gianni Petrucci, intervenuto a caldo ai microfoni di Sky Sport ha subito voluto togliere ogni dubbio su uno dei temi più dibattuti delle ultime settimane, ovvero l’assegnazione o meno dello scudetto: “Direi che è prevalso il buon senso. In un momento difficile per il Paese non si può pensare di proseguire un campionato a porte chiuse. Lo scudetto? Non sarà assegnato, mentre sta alla leghe decidere su promozioni e retrocessioni, oltre ad organizzare la prossima stagione. Inoltre, punteremo a far rinviare l’Europeo di un anno“.

Dalle colonne del Corriere dello Sport di oggi, quindi, Petrucci ha proseguito, accennando anche alla possibile introduzione di un salary cap in Serie A: “In questa fase siamo disponibili ad ascoltare qualunque proposta che possa migliorare la Serie A, o far risparmiare qualcosa” – spiega – “Un salary cap? Ricordo che oltre vent’anni fa, con l’allora segretario Fip Ceccotti, andammo negli Stati Uniti per farcelo illustrare a dovere. Varie difficoltà, però, non ci hanno mai permesso di applicarlo. Ora chissà, potrebbe essere il momento giusto…“.

Commenta
(Visited 48 times, 1 visits today)

About The Author

Gianluca Zippo Nato a Formia il 13/01/1988. Laureato in Giurisprudenza presso la Federico II di Napoli, già collaboratore e redattore per Teladoiolamerica.net e Road2sport.com, il calcio, l’NBA e la F1 sono la mia malattia, ma il mondo dello sport mi affascina a 360°.