PGS DON Bosco, Perrella: "Abbiamo una squadra attrezzata, possiamo dire la nostra! PGS progetto positivo per i giovani, si vuole continuare su questa strada!"

La PGS Don Bosco Basket Woman esordirà domenica 16 alle ore 18 contro Ariano Irpino.

Tutto o quasi tutto pronto per l’esordio ufficiale stagionale per le blu di coach Maurizio Maresca.

Il dirigente responsabile del progetto Luigi Perrella, a ridosso della gara in terra irpina, ci dice la sua sulla stagione agonistica 2016/2017

 

Inizia il campionato domenica contro Ariano, propositi e prospettive?

‘Noi vogliamo fare i play off promozione, penso che siamo attrezzati per poterlo fare, la nostra squadra è valida forse con qualche carenza di centimetri vicino a canestro. Nessuna presunzione a riguardo; sulla carta dovremmo  essere tra le quattro che parteciperanno ai play off!”

Un pensiero sulla formula del campionato, un campionato che è il terzo in Italia dopo serie A1 e serie A2

“La formula è legata al numero delle squadre, purtroppo siamo poche, siamo solo otto squadre. La formula è l’unica che possa stimolare un percorso lineare di un qualcosa chiamato campionato che deve poi eleggere almeno due rappresentanti campane per la fase nazionale per la promozione nella serie successiva!”

Le favorite per la B 2016/2017?

“Di squadre ce ne sono, dico Capaccio, Scafati, Salerno, insomma quelle che l’anno passato si giocarono l’accesso ai play off promozione.

Non c’è Marigliano che in parte si è trasferita qui da noi, per cui un avversario in meno! Quattro cinque squadre sullo stesso livello, sarà divertente!”

Il progetto PGS Don Bosco, lo spirito  da perseguire , come c’è già stato negli anni scorsi?

“Professionalità su tutte. Approfitto della situazione per presentare il nostro nuovo sponsor, Caffè Partenope! Noi facciamo sport per il sociale, combattiamo la dispersione scolastica., formiamo giovani, li leviamo dalle strade. Lo sport come una fonte di vita, di formazione e di cultura!

E’ importante però avere un punto di riferimento, punti di attrattiva; per noi questa prima squadra, venutasi a creare per puro caso tre anni orsono,  vuole essere una sorta di fiore all’occhiello del nostro lavoro. Un’attrattiva per i giovani o le giovani e tentare di avviarli allo sport, alla positività della socializzazione e alla formazione!

 

 

PGS Comunicazione

 

Commenta
(Visited 69 times, 1 visits today)

About The Author