Piacenza batte la Tramarossa Vicenza per 82 a 69

Quinta vittoria consecutiva per la Bakery Piacenza che batte Vicenza grazie ad un ottimo primo tempo offensivo, e chiudendo il match a cavallo del terzo quarto con l’apporto delle difesa. Padroni di casa, che hanno dovuto dar fondo a tutte le loro energie per aver ragione di una Tramarossa aggressiva, che però ha dovuto cedere di fronte ad un avversaria più forte.

Piacenza parte in maniera molto aggressiva, per indirizzare la partita da subito sui binari giusti. E’ Mattia Magrini a fare la differenza in avvio. Nei primi 2 minuti, il numero 88, segna 5 punti e ruba 2 palloni e aiuta Piacenza a scappare sul 10-1, costringendo coach Silvestrucci al primo timeout. Al rientro dalla mini pausa, è un’altra Vicenza. Organizza le idee, inizia a cavalcare l’energia di Andrea Campiello e torna a -3. La Bakery, reagisce di forza e decide di iniziare ad affidarsi a Diego Banti. Il numero 15 risponde presente con 5 punti, che rimettono i biancorossi al comando di 7 lunghezze. Negli ultimi 3 minuti, i padroni di casa alzano ancora il ritmo. In difesa, costringono Vicenza a forzare conclusioni, ed in attacco è Massimo Rezzano show: il lungo produce per 9 punti e 2 rimbalzi, che fanno chiudere il primo parziale sul 30-19.

Primo minuto shock per la Bakery, ad inizio secondo quarto. Prima Chinellato chiude dalla lunetta un gioco da 3 punti, e dopo Oboe, brucia la retina da dietro l’arco e Vicenza in un amen è a -6. L’ennesimo strappo nella partita è dato dal duo 5-11. Sanguinetti per Tempestini-Tempestini per Sanguinetti, e Piacenza torna subito a più 12, con i due play che battono la zona di coach Silvestrucci. Nel proseguimento del periodo, Piacenza da spettacolo. E’ pioggia di triple al PalaFranzanti, con Magrini e l’insospettabile Diego Banti protagonisti. Gli ultimi 3 minuti, non fanno altro che consolidare la leadership dei biancossi, che hanno 14 assistenze su 17 canestri e un grandioso 50% da 3. Vicenza cerca di sopravvivere con l’energia di Boaro, (9) ma il 3 su 12 di squadra dalla lunga distanza, la fanno soccombere a -15 alla fine del primo tempo.

Ad inizio ripresa, la partita viaggia su binari ben precisi. Da una parte Leonzio e Sanguinetti e dall’altra Chinellato e Vai, si scambiano i favori. Dal quarto al sesto minuto del parziale, la Tramarossa decide le direttive del resto della propria partita, ovvero difesa e transizione primaria. La tattica paga, fino al -10, con gli assist di Chinellato e i punti di Boaro. Piacenza riconosce il pericolo imminente, e la spia danger inizia a lampeggiare. Gli agenti speciali che riportano la tranquillità sono: Tempestini e Leonzio con le bombe del nuovo più 15, sul 67-52.

Ultimo e decisivo parziale che si apre con un 5-0 di una Vicenza che vuole ancora lottare e la Bakery si accorge presto, che deve tornare ad abbassare le gambe se vuole vincere. Detta la via maestra capitan Matteo Soragna, con una tripla. I veneti però, non mollano la presa sulla partita, grazie ai canetri di Campiello e all’energia di Chinellato che fa la voce grossa in ogni voce statistica. Sfortunatamente per la Tramarossa, sulla sua strada si piazza Matteo Samoggia, che confeziona 8 punti e 5 rimbalzi. Le triple di Sanguinetti e Soragna sono l’ombrellino nel drink, che fissano il punteggio sul 82-69 e danno ai biancorossi la quinta vittoria filata.

 

Bakery Piacenza 82 – 69 Tramarossa Vicenza 2012 (30-19, 52-37, 67-52)

Bakery Piacenza: Sanguinetti 13, Soragna 7, Rezzano 13, Guerra NE, Tempestini 9, Banti 11, Leonzio 11, Matteo Samoggia 8, Libè NE, Magrini 10, all. Steffè

Tramarossa Vicenza: Boaro 17, Vai 9, Montanari 5, Oboe 3, Rizzetto 4, Turcato NE, Elio NE, Umberto Campiello 8, Chinellato 10, Andrea Campiello 13, all. Silvestrucci

Commenta
(Visited 22 times, 1 visits today)

About The Author