Piacenza, coach Coppeta: "Quando perdi puoi solo fare mea culpa"

Immediatamente dopo la sconfitta sul campo della Gimar Lecco, coach Coppeta “a caldo” ha dato la sua disamina su cosa non ha funzionato per i biancorossi.
“Quando perdi puoi solo fare mea culpa. Sicuramente loro hanno tenuto un’intensità mentale al tiro che noi abbiamo subito e lì non abbiamo mai trovato la giusta dimensione per frenarli. Quando ce l’abbiamo fatta, sul finire del secondo periodo, loro ci hanno sempre ri-punito, sia sotto canestro con i rimbalzi dove ne hanno presi molti più di noi (44-24) sia dal perimetro dove hanno avuto delle percentuali stratosferiche (da segnalare il 65% da 3 nei primi tre periodi)”.
Il coach commenta anche la vicenda che ha coinvolto Lecco, che fino a venerdì era senza senior nel roster, senza cercare scuse.
“Noi abbiamo lavorato tutta la settimana per affrontare Lecco, non chicchessia, perciò questo discorso non è una scusa. Noi abbiamo preparato la partita e sapevano che cosa avevamo contro. Poi se avessero giocato i ragazzini potevamo anche prenderci una pausa mentale, però sapevamo di prepararci per giocare contro giocatori veri come ci hanno dimostrato”.
IL PUNTO SUL CAMPIONATO – Quattro le formazioni a punteggio pieno dopo le prime due giornate: si tratta di Cento, Padova, Crema e Vicenza, rispettivamente vincenti nel weekend contro Alto Sebino (seppur soffrendo per oltre 30’), Forlì, Desio e Rimini. Proprio Desio ed Alto Sebino completano il quartetto in fondo alla classifica, formato anche da Palermo e Reggio Emilia: i siciliani hanno rimediato una pesante sconfitta a Lugo (97-72), mentre gli emiliani sono reduci da un -30 contro Faenza. Si sblocca infine Bernareggio, vincente 74-72 nella sfida tra neopromosse con Olginate.

Commenta
(Visited 39 times, 1 visits today)

About The Author