Piacenza, coach Steffè: "Trasferta strana, mi aspetto una gara difficile"

Finito il periodo natalizio, la Bakery Piacenza è pronta a lasciarsi alle spalle la vittoria di 19 giorni fa contro Padova, e rimettere testa, cuore e mani sul campionato. Ad attenderla c’è una trasferta “particolare”, come l’ha definita coach Furio Steffè, in terra sarda contro Sestu. Ed è proprio l’allenatore biancorosso che spiega l’imminente impegno: “E’ una trasferta strana, che ci porterà a fare nella stessa giornata, due viaggi aerei ed una partita. Mi aspetto una gara difficile, contro una squadra che nelle ultime uscite ha dato del filo da torcere alle proprie avversarie. Dovremo faticare per portare via la vittoria”.

Sestu è ultima in classifica con sole due vittorie, però coach Steffè preferisce non fidarsi: “Ovviamente c’è il rischio di sottovalutare gli avversari, e di pensare all’impegno di sabato con Faenza, però in questi giorni con i ragazzi, che si sono sacrificati molto, abbiamo lavorato affinchè questo non succeda. Perchè sia che l’avversario sia Bergamo, Orzinuovi o Sestu, la vittoria porta sempre due punti, e sono esattamente la squadre che hanno questa mentalità e questo approccio, che alla fine della stagione, sanno le cose fatte bene e quelle fatte male”.

Il tour de force dei biancorossi vedrà anche l’impegno con Faenza il 7 gennaio, tra le mura del Palasport di Largo Anguissola. Due impegni molto ravvicinati che vanno preparati in poco tempo come spiega il condottiero della Bakery: “Bisognerà concentrarsi sulla partita di mercoledì, che merita la massima attenzione, per rientrare in ritmo campionato e poi da giovedì si penserà all’impegno con la sopresa del campioanto ovvero Faenza”.

Commenta
(Visited 42 times, 1 visits today)

About The Author