Piacenza fa un sol boccone del Cus Torino

BAKERY PIACENZA – AUXILIUM CUS TORINO 96-60 (30-15, 46-31, 69-43)

 

BAKERY PIACENZA: Sanguinetti 16, Soragna, Gasparin 22, Infante 20, Magrini 17, Meschino 2, Cuccarese 6, Billi, Bianchi 2, Fin 11. All. Bizzozi

 

AUXILIUM CUS TORINO: Chiotti 15, Dello Iacovo 19, Maino 8, Crespi 2, Pappalardo 6, Russano 4, Bianco 6, Bianchelli, Fantolino, Terenzi. All. Arioli

 

E’ una Piacenza stellare quella vista al PalaBakery contro i giovani del CUS Torino, a lungo combattivi ma ben presto annichiliti dalla prova pressoché perfetta dei biancorossi.

 

Ciò che più colpisce è la maturazione dei ragazzi di coach Bizzozi, capaci questa volta di non calare la concentrazione dopo il bellissimo avvio: un ulteriore passo avanti rispetto alla già ottima Bakery vista in quel di Rimini.

 

Con il recuperato Meschino, che inizia la partita dalla panchina, Piacenza si presenta alla palla a due con Sanguinetti, Gasparin, Magrini, Soragna e Infante. E’ proprio Gasparin a mettere da subito in chiaro le intenzioni dei piacentini con un primo quarto pazzesco da 14 punti personali, frutto della grandissima precisione al tiro. La Bakery scappa fino al +16 (20-4), chiudendo al 10′ con un buzzer-beater di Fin da 6 metri per fissare il 30-15 a proprio favore. Piacenza può giocare sul velluto nel secondo quarto, mantenendo i 15 punti di vantaggio all’intervallo grazie ad un nuovo canestro allo scadere, questa volta di Sanguinetti: il pubblico piacentino saluta tra gli applausi il ritorno negli spogliatoi di una Bakery che dimostra partita dopo partita di essere concreta ed allo stesso tempo divertente, spettacolare. Nell’intervallo della partita c’è spazio per uno scambio di targhe, applausi ed abbracci tra il presidente Marco Beccari e gli organizzatori del Memorial Saitta, il torneo di basket in carrozzina andato in scena proprio al PalaBakery lo scorso weekend grazie alla collaborazione tra Bakery e la squadra Bulla Basket Villanova.

 

 

 

Chi si aspettava un calo di attenzione nel secondo tempo è sicuramente rimasto deluso: Piacenza spinge, anzi, sull’acceleratore mettendo in ritmo l’ex della partita Magrini, autore di un terzo quarto balisticamente perfetto che lo porta rapidamente in doppia cifra (saranno ben 17 i punti segnati dall’esterno biancorosso). Un eloquente +26 al 30′ mette definitivamente in ghiaccio la sfida: c’è spazio quindi anche per i più giovani in maglia Bakery, con Cuccarese, ormai entrato in pianta stabile nelle rotazioni di coach Bizzozi (anche ieri in campo per 19 minuti), Billi e Bianchi. Piacenza continua comunque a giocare una pallacanestro intensa, trovando punti sotto le plance con un Infante da 20+7 e fuori dai 6.75m i tiratori. Finisce 96-60 per Piacenza, con ben 5 giocatori in doppia cifra: ai già citati Gasparin (22), Infante (20) e Magrini (17) s’aggiungono infatti il solito Sanguinetti (16) e Fin (11). Spiccano, in positivo, gli zero punti di un Matteo Soragna: partita silenziosa, la sua, volta più a costruire gioco per i compagni grazie ai 3 assist ed ai 7 rimbalzi, che a trovare soluzioni per sé.

 

Gli applausi del PalaBakery salutano la quarta vittoria in questa Serie B della Pallacanestro Piacentina, che ora è attesa dalla difficile trasferta sul campo di San Miniato, in programma l’1 Novembre alle ore 18:00.

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author