Pielle Livorno-Endiasfalti Agliana 73-76, i ragazzi di Bertini espugnano il PalaCosmelli

Dopo la caduta casalinga contro Empoli i neroverdi si dimostrano squadra di grande cuore e si prendono lo scalpo della Pielle Livorno nel palazzo più caldo della C Gold. La 13° giornata ha visto Agliana passare al PalaCosmelli con il punteggio di 73-76 – nel palazzo dove Livorno non aveva ancora perso e dove aveva messo sotto formazioni del calibro di Empoli e Castelfiorentino – al termine di una gara davvero intensa ma in cui non ha mai tremato. Sono serviti alcuni minuti per calarsi nel clima ed iniziare a fare la propria partita, con il gap iniziale che ha portato gli ospiti ad inseguire 15 lunghezze di svantaggio. Poi la china è stata risalita magistralmente, partendo dalla difesa ma soprattutto rimanendo concentrati e lucidi fino ai secondi finali, quando invece sarebbe bastato pochissimo per perdere la bussola. A prova di ciò la splendida prestazione del play Nieri, il più prolifico con 24 punti. Imprescindibile per giocarsela fin da ultimo anche il contributo della panchina, da dove Bertini ha pescato uno Zaccariello sugli scudi e galvanizzato dal clima teso e ostile.

Sapevamo che sarebbe stata una battaglia – questo il commento del coach dei neroverdi – in casa loro e contro una delle squadre meglio allenate e più organizzate del campionato. All’inizio abbiamo sofferto molto, facendo fatica ad entrare in partita visto la loro partenza a spron battuto poi gradualmente ci siamo calati nel clima e siamo risaliti punto su punto. Forse loro hanno pagato la rotazione più corta, noi invece abbiamo avuto tanto da tutti; visto il valore della squadra avversaria. è una vittoria che vale 4 punti“. Il solo canestro segnato dai padroni di casa nei primi cinque minuti della terza frazione parla chiaro su come sia cambiato l’atteggiamento della Endiasfalti nella ripresa. “Abbiamo iniziato ad arginare i loro uno vs uno e ad alternare in maniera lucida la uomo e zona – spiega coach Bertini – ma soprattutto ci abbiamo messo quella garra in più che serviva”.

Rimane poco il tempo per godersi il successo perché giovedì la squadra sarà di nuovo in campo, ospitando Fucecchio sul neutro del PalaBertolazzi con la speranza di chiudere al meglio il 2016. Con il successo del PalaCosmelli si è ulteriormente accorciata la classifica che, complici i ko di Lai e Castelfiorentino, vede Agliana a -4 dalla vetta.

CRONACA

Pielle Livorno ispirata in avvio e che sospinta dai suoi tifosi scappa con le triple di Dell’Agnello e Sidoti, la Endiasfalti d’altro canto sembra essersi già scollata dal match e prova solo in chiusura di primo quarto a ricucire lo svantaggio con i punti di Nieri (28-16). Dopo essere stata sotto anche di 15 lunghezze, Agliana si sveglia e torna in partita grazie ai 10 punti in un Amen di Zaccariello, facendosi sotto (34-32) e spaventando il fortino labronico. La squadra di coach Mori non sta certo a guardare e in 50″ riporta tutto sotto la sua ala, chiudendo all’intervallo lungo sul 44-38.

La strigliata di Bertini negli spogliatoi ha gli effetti desiderati e al ritorno sul parquet i neroverdi mordono in difesa come poche volte avevano fatto fin’ora e lasciano realizzare agli avversari un solo canestro in cinque minuti. Nel frattempo arrivano i liberi di Bogani e Nieri, oltre alle triple di Belotti: il break vale il sorpasso (46-48).

Non si può comunque stare tranquilli perché Dell’Agnello scuote di nuovo i suoi prima di giocare l’ultima frazione e quattro punti consecutivi valgono il contro sorpasso livornese (58-57). L’ultimo periodo scivola via lento, caratterizzato dai molti viaggi in lunetta, conseguenza diretta dei nervi tesi dei giocatori in campo. Al 33′ Bargiacchi (buona la sua prestazione) esce per falli ma non va meglio ai locali che un minuto dopo sono già in bonus. Dalla lunetta è preciso Zaccariello (61-67), prima che Sidoti riapra il match e costringa le due squadre a giocare punto a punto. È così che prosegue la gara, anche dopo l’espulsione di Pinna, con la Endiasfalti che è tenuta in apprensione da qualche errore di troppo.

Alla fine il maggior tasso tecnico degli ospiti viene fuori e senza tremare Nieri sigilla il match sul 76-73.

TABELLINO

Livorno: Massolini 6, Bertolini, Burgalassi ne, Malvone 5, Cianetti ne, Capobianchi 7, Dell’Agnello 20, Sidoti 23, Vannini. Borgioli ne, Venditti 5, Buzzo 7. Coach Mori.

Agliana: Zaccariello 13, De Leonardo 3, Bogani 5, Cavazzoni ne, Bargiacchi 2, Belotti 8, Limberti, Pinna 10, Nieri 24, Arceni ne, Cavicchi 4, Puccioni 7. Coach Bertini.

Parziali: 28-16, 44-38, 58-57.

Comunicato a cura di Ufficio Stampa Pall. Agliana 2000

Commenta
(Visited 42 times, 1 visits today)

About The Author