Piombino - Angels: la preview di coach Tassinari

Dopo la sconfitta casalinga contro Piacenza, coach Tassinari è pronto con la squadra a ripartire verso una partita dal coefficiente di difficoltà sopra la norma con Piombino…
Coach, una sconfitta che ci poteva stare sulla carta, forse un po’ meno per come è arrivata con tantissimi errori da entrambe le parti…
“Tatticamente abbiamo fatto la partita giusta. A metà match eravamo sul 27 pari ed era tutto come avevamo preparato. Loro però sono una corazzata assoluta, forse la squadra più forte in questo momento nel campionato e i valori alla fine sono venuti a galla. Abbiamo subito molto il pic’n’roll centrale di Soragna e Dordei che ha fatto scavare il solco decisivo. Poi la questione falli ha influito e non poco. Abbiamo giocato tantissimo tempo con solo piccoli e con una squadra fisica lo subisci. È da considerarsi comunque una partita positiva, i ragazzi hanno giocato col giusto atteggiamento. Peccato per le percentuali dai 3 punti, le quali però dipendono da una gran difesa loro che ci hanno messo in difficoltà non lasciandoci spazio per conclusioni facili e aperte.”
In settimana la partenza di Luca Bedetti. Quanto peserà la sua assenza da qui fino alla fine della stagione?
“Prima di tutto vorrei ringraziare Luca per tutto quello che ha fatto per Santarcangelo. È arrivata questa possibilità per lui di rilanciarsi con una squadra che punta alla promozione e che lo può far tornare ai livelli che gli competono. In bocca al lupo per il proseguo della sua carriera. Per quanto riguarda la squadra adesso è arrivato il momento anche per chi ha giocato meno di farsi vedere e di prendersi responsabilità come Gualtieri, Bianchi o Fusco. La società sta lavorando per valorizzare i giovani e rilanciare i giocatori e con Luca ci siamo riusciti.”
Come ha digerito la squadra la sua cessione?
“Sono un gruppo di amici e quindi è chiaro che se va via un giocatore, i ragazzi non sono sicuramente felici. Però li ho visti molto concentrati soprattutto nell’intensità difensiva in allenamento. Stiamo lavorando molto anche sulla gestione dei possessi in attacco perché Luca era uno con spesso la palla in mano. Sto vedendo molto bene Francesco Bedetti che sta recuperando molto bene e ha una gran voglia di fare bene!”
Adesso si torna a giocare in un campo durissimo come quello di Piombino…
” Sì una squadra molto tattica con un potenziale offensivo sopra la media. Hanno perso un giocatore come Genovese, ma poco cambia. Dovremo fare la nostra partita, metterci cuore per costruire mattone dopo mattone la nostra classifica. Il nostro obiettivo è sempre la salvezza senza i playout. Poi quello che viene è tutto di guadagnato. Se dovessimo arrivare ai playoff saremmo l’outsider che non ha niente da perdere e che ha voglia di mettere in difficoltà tutti. Giochiamoci partita dopo partita e divertiamoci, questo è quello che vogliamo! “
E’ vero, se n’è andato il giocatore con più punti nelle mani di Santarcangelo, ma gli Angels non hanno paura di nulla e sono pronti a sopperire alla sua assenza con cuore e freschezza. Ora sta solo a loro dimostrare chi sono e quanto vale questa incredibile squadra…
CRISTIAN TARTAGLIA

 

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author