Piombino ci crede e vuol tornare a vincere

Continua il cammino del Basket Golfo verso gli obiettivi stagionali, continua nonostante tutto, la sconfitta ad Oleggio è per adesso l’unico sassolino nella scarpa, l’unico risultato che può dare fiato ai se ed ai ma.
Coach Padovano però non vuole sentire malumori intorno alla squadra, anzi alza i toni e dice di credere ancora al quarto posto, sa che la società le sta provando tutte per portare a Piombino un giocatore che possa aumentare le rotazioni disponibili, ma sa anche che la sua squadra sa reagire alle difficoltà e non si risparmia mai, anche ad Oleggio i ragazzi non hanno mollato mai, recuperando il meno 17 del terzo quarto, il meno 6, con due bombe stronca morale, ad inizio supplementare.
Quindi ammette che se arriverà qualcuno dal mercato aumenteranno le nostre possibilità ma, orgoglioso afferma, che se non arriverà nessuno, sa di poter contare su un gruppo che spenderà fino all’ultima goccia di energia per ottenere il massimo.
I tifosi per parte loro ci credono e domenica, in simbiosi con la squadra, hanno tifato fino all’ultimo secondo del supplementare e se hanno fatto sentire il loro calore ed il loro attaccamento al Palasartorio, a 450 km di distanza da casa, non lo faranno certo mancare al Palatenda.
Ma veniamo al Santarcangelo, sfida che ad oggi vale il quinto posto, Piombino deve vincere per ritornare ad inseguire le squadre davanti, Cecina e Cento giocano in trasferta, a Piacenza ed Oleggio e deve cercare anche di ribaltare il meno cinque dell’andata, per garantirsi un vantaggio in più in caso di arrivo a pari merito.
Santarcangelo arriva con due defezioni importanti Luca Bedetti , bomber della squadra, trasferitosi a Cento e il lungodegente Matteo Botteghi ancora fermo per infortunio, ma è comunque avversario da non sottovalutare, abituata come è a far fronte alle assenze e ancora dotata di giocatori fortissimi come l’altro Bedetti , Saponi , Cardellini e tanti giovani cresciuti intorno a loro.
Piombino non potrà ricorrere invece all’undicesimo uomo Gabellieri, che in allenamento si è procurato una distorsione alla caviglia e a Marco Franceschini appena sottoposto a intervento chirurgico per la rottura del menisco.
Servono quindi assolutamente due punti per continuare a sognare , ma anche per avvicinare la certezza dei play/off, che probabilmente quest’anno, causa la presenza di Trecate e Torino, potrà essere particolarmente alta, attualmente si può stimare per Piombino a quota 34 punti, ne mancano quindi sei ed il calendario ci riserva oltre a Santarcangelo, altre tre sfide casalinghe, contro Trecate, Cecina e Faenza all’ultima giornata e tre trasferte, a Cento, Monsummano e San Miniato.
Allora guai a piangersi addosso, la sfortuna è l’alibi dei deboli e non ci appartiene, contro Santarcangelo sarà una battaglia in campo e sugli spalti e tutti insieme faremo di tutto per gettare il cuore oltre l’ostacolo.

Fonte: Addetto Stampa Stefanini Stefano

 

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author